Categoria: Teatro

Le parole per ricordare il Poeta del gesto fisico. In memoria di Peter Brook

Le parole per ricordare il Poeta del gesto fisico. In memoria di Peter Brook

RUMOR(S)CENA – Peter Brook nasce a Londra il 21 marzo del 1925 ed esce dalle “scene” della vita e del teatro a 97 anni, il 2 luglio 2022 a Parigi. Un artista definito all’unanimità Maestro per essere stato uno tra i più grandi registri teatrali contemporanei viventi fino alla sua avvenuta scomparsa. Un lutto nel mondo della cultura che lascia […]

Read more ›
Festival del Teatro Antico di Veleia

Festival del Teatro Antico di Veleia

RUMOR(S)CENA – VELEIA – (Piacenza) – Si è aperto il 30 giugno scorso con gli spiazzanti funambolismi di Alessandro Bergonzoni, aguzzo giocoliere della parola e del pensiero, l’edizione 2022 del Festival del Teatro Antico di Veleia, diretto e curato da Paola Pedrazzini.  Sono dieci gli spettacoli che nell’area archeologica di Veleia, sul filo conduttore del tema del teatro antico, fino al 24 luglio, si succederanno […]

Read more ›
Essere capaci di vedere il mondo

Essere capaci di vedere il mondo

RUMOR(S)CENA – PARMA – Io penso al teatro di Lenz Fondazione come a un teatro che emerge dai paradossi, un mare le cui onde fende come un vascello leggero e libero, sorta di Flying Dutchman che appare e scompare all’improvviso. Perché, in fondo, è un teatro costruito intorno ad un paradosso fondativo e generativo, quello di essere fatto di corpi […]

Read more ›
Il monologo di ieri e di oggi: due visioni a confronto

Il monologo di ieri e di oggi: due visioni a confronto

RUMOR(S)CENA – MILANO – Il monologo esiste da sempre, come momento clou di una tragedia o di una commedia: spesso si direbbe scritto apposta per suscitare l’applauso a scena aperta da tributarsi al primo attore; così come, nell’opera lirica, la romanza per il tenore. Nell’avanspettacolo, il monologo poteva avere una connotazione comica, o addirittura satirica, come nelle indimenticabili invenzioni di […]

Read more ›
Il Premio Strega e il veto del Ministero degli Esteri

Il Premio Strega e il veto del Ministero degli Esteri

RUMOR(S)CENA – Il giorno dopo il dietrofront resta la pessima figura che ha fatto l’Italia “Anche il Ministero degli Affari esteri compila la sua lista di proscrizione: i più insigni italianisti russi vengono cacciati dalla giuria del Premio Strega – scrive Tomaso Montanari sul Fatto Quotidiano di mercoledì 22 maggio e dopo aver ricordato l’intervento di Olga Strada prosegue – […]

Read more ›
Another Round for Five:silenzio, si lotta

Another Round for Five:silenzio, si lotta

RUMOR(S)CENA – FABBRICONE – PRATO – Ma ti ascolti quando parli? La risposta, incredibilmente, è sì. Persino quando ammorbiamo tutti con lo stesso aneddoto, quello in cui siamo stati così buoni o così stupidi, ma sempre e comunque eccezionali, una parte dentro di noi ascolta… e rabbrividisce. Ci guardiamo ricadere all’infinito nella bramosia di rappresentarci, con una valanga di parole […]

Read more ›
Habana… Habana

Habana… Habana

RUMOR(S)CENA – FIRENZE RIFREDI – Nel racconto notturno di Chamaco il sole dei Caraibi non c’è. L’Habana di Abel González Melo è quanto di più distante dai cliché esotici e dalle rappresentazioni che, al cinema e in certa letteratura, ci avevano illusi di poterla conoscere. Persino la città “pubblica”, con le piazze piene di vita e di socialità condivisa, cede […]

Read more ›
Dal testo al palco, insieme, ida y vuelta

Dal testo al palco, insieme, ida y vuelta

RUMOR(S)CENA – FIRENZE – “Non si tratta tanto di insegnare o apprendere ma di condividere, confrontarsi. Quello che potrò offrire al pubblico sarà forse poco rispetto a quello che porterò via con me. Credo che il teatro sia un viaggio di andata e ritorno”. Lo scorso 3 maggio, Firenze e Abel Gonzáles Melo hanno fatto conoscenza ufficiale al Teatro di […]

Read more ›
UOMINI (E) ANIMALI

UOMINI (E) ANIMALI

RUMOR(S)CENA – PARMA – Talvolta abbiamo la percezione di vivere una epoca di migrazioni improvvise e incontrollate che ci spaventano, ma è solo una percezione, forse indotta da qualcuno e qualcosa, poiché la migrazione è da millenni un tratto costitutivo dell’umanità, di uomini e donne e anche di bambini, ma non solo, basta allargare lo sguardo, dell’umanità. La migrazione degli […]

Read more ›
Censurare la Cultura è come cancellare la propria storia

Censurare la Cultura è come cancellare la propria storia

RUMOR(S)CENA – L’Ucraina, invasa dall’esercito russo, sta suscitando reazioni di condanna per un conflitto brutale che genera indicibili sofferenze e morte nella popolazione civile, oltre a centinaia di migliaia di profughi costretti a lasciare il loro paese. Una tragedia epocale senza senso in cui tutti siamo coinvolti, se pur nella diversità di opinioni, tra chi si esprime pubblicamente attraverso i […]

Read more ›