Autore: maria dolores pesce

Un Ballo in Maschera dalle mille sfumature

Un Ballo in Maschera dalle mille sfumature

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Un’opera generalmente definita di svolta, quando non direttamente sperimentale, questo verdiano Un Ballo in Maschera proposto quale quarto titolo della stagione in corso al Teatro Carlo Felice di Genova. Un passaggio dunque, attraverso il quale il Maestro sembra saggiare le mille sfumature della sua tavolozza, anticipando e, forse, selezionando temi e tempi della sua maturità non […]

Read more ›
L’isola che c’è

L’isola che c’è

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Ne La Tempesta di William Shakespeare il palcoscenico è l’isola su cui è destinata ad approdare la realtà, e la forza che, volente o nolente, lì la condurrà è appunto la tempesta della drammaturgica immaginazione. Siano sogni o desideri, sentimenti di amore o di vendetta, invidie o mimetici girardiani rispecchiamenti, qualunque siano le forme in cui […]

Read more ›
Così è (se vi pare): morire in vita o vivere nella morte?

Così è (se vi pare): morire in vita o vivere nella morte?

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Sarà il paradosso del Teatro che ancora una volta finge di sorprenderci, o sarà la forza di un testo che affonda il suo essere un classico in un presente sempre turbinosamente diverso, ma anche questa nuova rappresentazione del Così è (se vi pare) di Luigi Pirandello, diretto con intelligenza da Luca De Fusco, è comunque una […]

Read more ›
La fuga del Pipistrello

La fuga del Pipistrello

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Drammaturgia e partitura, nella loro preziosa e apparentemente armonica composizione che porta lo spettacolo ben oltre i limiti formali e linguistici dell’operetta, vivono qui uno iato paradossale grazie al quale, nella frizione e nel distaccco, l’apparenza anziché celare riempie di malinconici bagliori, quasi assonanze e musicali onomatopee, un orizzonte che si cerca disperatamente ma anche inconsapevolmente […]

Read more ›
Malinconia di un naufrago

Malinconia di un naufrago

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Si può narrare dell‘Amore senza parlare (retoricamente) di amore? Infatti non è mai facile parlarne o scriverne, e poco oggi lo si fa anche sulla scena, ma con Amore, Pippo Delbono ha il coraggio, appunto, di tentare quell’impervio sentiero, mostrandoci liricamente e figurativamente, in una trama che alterna ritmo e melodia, le suggestioni che la vita […]

Read more ›
Barriere fisiche e barriere mentali

Barriere fisiche e barriere mentali

RUMOR(S)CENA – TORINO – Minimi teatrali, si potrebbe dire, minimalia ovvero drammaturgici minima moralia in cui il Teatro, ed è teatro con la T maiuscola, senza perdere la sua intrinseca capacità catartica e maieutica si fa autentica pedagogia, educazione all’esistenza oltre ogni didattica. Parliamo ovviamente del Teatro (da tavolo) di Claudio Montagna, protagonista indiscusso con la sua eterodossa creatività del […]

Read more ›
Della realtà di una fiaba

Della realtà di una fiaba

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Nella Cenerentola di Gioacchino Rossini, composta su libretto del poeta (“rappezzino teatrale” sembra si definisse questa funzione) Jacopo Ferretti e secondo titolo del cartellone 2022/2023 del Teatro Carlo Felice di Genova, ci troviamo di fronte io credo, nella versione rossiniana in cui anche con (artaudiana) crudeltà è eliminata ogni dimensione magico/favolistica, ad una fiaba che prende […]

Read more ›
Streghe di ieri, streghe di oggi

Streghe di ieri, streghe di oggi

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Non è usuale incrociare una drammaturgia così profondamente politica, nella sua declinazione etica e psicologica ed insieme nel suo più ampio afflato storico, che da quelle stesse declinazioni discende mentre se ne alimenta. Il crogiulo di Arthur Miller è questo ma non solo questo, in quanto nella sua narrazione, mentre si dispiega con grande forza scenica, […]

Read more ›
Il tempo mondo di Charles Dickens

Il tempo mondo di Charles Dickens

RUMOR(S)CENA – TORINO – Definirei questo DAVID COPPERFIELD SKETCH COMEDY, un carosello dickensiano dei Marcido Marcidoris (e Famosa Mimosa), più che una riscrittura, un vero e proprio travestimento, pur se questo termine sembra ormai quasi abbandonato, che per questa sua natura estetica ha la proprietà di trasformare la paradossale inattualità del testo di riferimento in un transito che gli consente […]

Read more ›
Il sogno di Pasolini

Il sogno di Pasolini

RUMOR(S)CENA – BOLOGNA – È strano e talora straordinario percepire come nella, in fondo breve, stagione drammaturgica di Pier Paolo Pasolini, sei tragedie in tutto, la qualità profetica della sua arte letteraria e lirica non stia nell’oggetto del suo sguardo ma bensì nello sguardo stesso, una sorta di organismo ottico dalla paradossale capacità di leggere gli eventi nella loro possibile […]

Read more ›