Categoria: Recensioni

Chi ha paura del lupo cattivo o di Virginia Woolf…

Chi ha paura del lupo cattivo o di Virginia Woolf…

RUMOR(S)CENA – PISTOIA – Un palcoscenico con vista sull’interno di una casa borghese, con pochi oggetti di arredamento vintage, una poltrona, una lampada, un armadio per alcolici e dei gatti di porcellana. A dividere lo spazio scenico, un pianoforte verticale nero che viene suonato da una donna, vestita con un completo di velluto verde e con parrucca blu, che ricorda […]

Read more ›
Revolutionary Road: un apologo sulle improbabili velleità di una coppia apparentemente felice

Revolutionary Road: un apologo sulle improbabili velleità di una coppia apparentemente felice

RUMOR(S)CENA – MILANO – Il romanzo Revolutionary Road di Richard Yates, pubblicato nel 1961, è ambientato negli Stati Uniti durante gli anni Cinquanta. Ma più di una generazione, fino ai giorni nostri, non faticherebbe a riconoscersi nelle dinamiche psicologiche (e anche in certe patetiche velleità) della coppia April e Frank – anche senza la tragica conclusione immaginata dall’autore. Un testo […]

Read more ›
Così è (se vi pare): morire in vita o vivere nella morte?

Così è (se vi pare): morire in vita o vivere nella morte?

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Sarà il paradosso del Teatro che ancora una volta finge di sorprenderci, o sarà la forza di un testo che affonda il suo essere un classico in un presente sempre turbinosamente diverso, ma anche questa nuova rappresentazione del Così è (se vi pare) di Luigi Pirandello, diretto con intelligenza da Luca De Fusco, è comunque una […]

Read more ›
“Fine pena ora”: il carcere da una differente visuale

“Fine pena ora”: il carcere da una differente visuale

RUMOR(S)CENA – TORINO – Il libro Fine pena: ora, di Elvio Fassone, uscito nel 2015 per i tipi di Sellerio, nasce da un atipico rapporto epistolare instaurato fra lo stesso Fassone, presidente di un maxiprocesso che si è concluso con la irrogazione di diversi ergastoli agli imputati: Uno di costoro – Salvatore, nella finzione letteraria – dopo la conclusione dell’iter […]

Read more ›
La fuga del Pipistrello

La fuga del Pipistrello

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Drammaturgia e partitura, nella loro preziosa e apparentemente armonica composizione che porta lo spettacolo ben oltre i limiti formali e linguistici dell’operetta, vivono qui uno iato paradossale grazie al quale, nella frizione e nel distaccco, l’apparenza anziché celare riempie di malinconici bagliori, quasi assonanze e musicali onomatopee, un orizzonte che si cerca disperatamente ma anche inconsapevolmente […]

Read more ›
In margine al Boris Godunov scaligero

In margine al Boris Godunov scaligero

RUMOR(S)CENA – MILANO – Alte le aspettative per questa edizione, che consentiva di accedere all’Ur-Boris, la prima stesura, scritta da un Musorgskij appena trentenne, bocciata dalla censura zarista, di quella che sarebbe divenuta la più rappresentata – e importante – opera lirica russa. Per farla accettare, il musicista vi avrebbe messo su le mani diverse altre volte, e così avrebbero […]

Read more ›
Lo spazio e il tempo della memoria in Via del popolo di Saverio La Ruina

Lo spazio e il tempo della memoria in Via del popolo di Saverio La Ruina

RUMOR(S)CENA – MILANO – Tornare a visitare i luoghi della gioventù, per un adulto ormai in età, in qualche modo è sempre una visita al cimitero: le strade, le case, gli ricordano inevitabilmente persone che hanno animato quei luoghi, ma che non ci sono più. Questa una delle idee portanti sottese al testo e alla scenografia di Via del popolo: […]

Read more ›
Un Mercante di Venezia che parla alla nostra società di oggi

Un Mercante di Venezia che parla alla nostra società di oggi

RUMOR(S)CENA – LUGO DI ROMAGNA – Il mercante di Venezia di Shakespeare, nella traduzione di Masolino D’Amico, con la regia di Paolo Valerio e con un eccellente Franco Branciaroli che dà voce e figura a Shylock, è andato in scena al teatro Rossini di Lugo di Romagna. Da tempo Franco Branciaroli con il Centro Teatrale Bresciano e il Teatro de […]

Read more ›
Pasolini e il suo Calderon: la disillusione nei confronti di una rivoluzione che non cambierà mai nulla

Pasolini e il suo Calderon: la disillusione nei confronti di una rivoluzione che non cambierà mai nulla

RUMOR(S)CENA – BOLOGNA – In omaggio a Pier Paolo Pasolini, un intellettuale inquieto e destabilizzante, in occasione del centenario della sua nascita, il Teatro Arena del Sole di Bologna ha presentato, in prima assoluta, Calderon, per la regia di Fabio Condemi, premio Ubu 2021. Questo è il primo appuntamento del progetto dedicato a Pasolini “Come devi immaginarmi”, progetto ideato dal […]

Read more ›
Malinconia di un naufrago

Malinconia di un naufrago

RUMOR(S)CENA – GENOVA – Si può narrare dell‘Amore senza parlare (retoricamente) di amore? Infatti non è mai facile parlarne o scriverne, e poco oggi lo si fa anche sulla scena, ma con Amore, Pippo Delbono ha il coraggio, appunto, di tentare quell’impervio sentiero, mostrandoci liricamente e figurativamente, in una trama che alterna ritmo e melodia, le suggestioni che la vita […]

Read more ›