Autore: giordano giannni

Downton Abbey di Michael Engler. Addio, bel passato.

Downton Abbey di Michael Engler. Addio, bel passato.

RUMOR(S)CENA – DOWTON ABBEY – Capita talvolta, durante la visione di un film o la lettura di un racconto, che siano certi “squarci” e non la vicenda in sé a imprimersi nella mente: dettagli sparsi, isolati, “sospesi nel tempo” come piccole nature morte. Provate a chiudere gli occhi: vi trovate all’inizio del XX secolo; il portone di una signorile dimora […]

Read more ›
“Sole” di Carlo Sironi: un esordio da recuperare

“Sole” di Carlo Sironi: un esordio da recuperare

RUMOR(S)CENA – SOLE – Guardando Sole di Carlo Sironi, inatteso dono sugli schermi del Festival della Biennale Cinema al Lido di Venezia nel 2019, si capisce che i temi e il linguaggio della filmografia nostrana di fine anni ’80, primi ’90 (si legga, per un approfondimento, il saggio Cinema italiano anni Novanta di Vito Zagarrio), sono vivi e tali rimarranno […]

Read more ›
“Marie Curie. Il coraggio della conoscenza”. Resta fanciullo e dove volan gli dei  volerai

“Marie Curie. Il coraggio della conoscenza”. Resta fanciullo e dove volan gli dei volerai

RUMOR(S)CENA – MARIE CURIE – Il CORAGGIO DELLA CONOSCENZA – Maria Skłodowska Curie, studiosa fra le maggiori del secolo scorso, ci sussurra da ogni parte. Come ricorderanno i lettori più maturi, Greer Garson e Ileana Ghione la incarnarono, rispettivamente nel ’44 e nel ’66; lo svedese Olov Enquist ne “tradusse” la vita in un romanzo (Iperborea, 2006); il filosofo Carlo […]

Read more ›
“L’Hotel degli amori smarriti”. Una calca insistente, il Divino Gioco

“L’Hotel degli amori smarriti”. Una calca insistente, il Divino Gioco

RUMOR(S)CENA – L’HOTEL DEGLI AMORI SMARRITI – Christophe Honoré: uno spirito raro. Regista, critico, scrittore per la gioventù. Passa da un’opera ostica come Ma mère (2004), dal romanzo postumo di Georges Bataille, a un classico come le Metamorfosi di Ovidio, riletto, appunto, nell’inedito Métamorphoses (2014). L’hotel degli amori smarriti (Chambre 212, in originale), commedia duttile e amarognola, è l’ultima sua […]

Read more ›