Autore: giordano giannini

Riapre il Cineclub di La Spezia Controluce con “In the mood for love”

Riapre il Cineclub di La Spezia Controluce con “In the mood for love”

RUMOR(S)CENA – LA SPEZIA – Dopo mesi di inattività sul grande schermo, il Cineclub Controluce riapre con una pellicola restaurata, a vent’anni dall’uscita, del regista Wong Kar Wai, “In the mood for love”.È dal 25 Ottobre scorso, che si sono spenti i riflettori su tutti gli spettacoli, per la pandemia COVID-19, privando le persone di una componente vitale anche per […]

Read more ›
Hanno incontrato Gesù un mattino, per le vie di Ferrara

Hanno incontrato Gesù un mattino, per le vie di Ferrara

RUMOR(S)CENA – PASSIO CHRISTI – CINEMA – TEATRO – Un tramestio di passi, sussurri inudibili. Dalle fessure dell’iposcenio, uno sguardo e un orecchio smarriti, quasi impotenti, colgono stridii di seghe e colpi di martello, un aspro ritmo che si unisce al primo duetto dello Stabat Mater di Pergolesi. Finché un macchinista di scena, fanciullescamente, si rivolge al collega dicendo: «Adesso […]

Read more ›
Ti ricordi di Marie Bell?

Ti ricordi di Marie Bell?

RUMOR(S)CENA – Un tuffo nel passato: utile, speriamo, alle lettrici e ai lettori più giovani, specie se appassionati o propriamente ricercatori in Storia del Teatro. Marie Jeanne Bellon-Downey (1900-1985), alias Marie Bell, di lontano sangue irlandese benché nata a Bègles,pareva all’inizio destinata solo alle scarpette da punta: allieva di ballo (“petit rat”, come detto in gergo) all’Opéra National de Bordeaux, […]

Read more ›
Festa per il compleanno della cara amica Florinda

Festa per il compleanno della cara amica Florinda

RUMOR(S)CENA – FLORINDA BOLKAN – Ricorrendo oggi (15 febbraio) il compleanno di Florinda Soares Bulcão, meglio conosciuta come Florinda Bolkan, la redazione di “Rumor(S)cena” porge all’attrice sinceri auguri, invitando i lettori a riscoprire la sua eclettica filmografia. Per caso, come un aliante, è “atterrata” sui nostri lidi alla fine del decennio Sessanta, ossia nell’epicentro di un autentico “sisma” artistico ed […]

Read more ›
Piccoli classici da riscoprire : “Tredici donne di  George Archainbaud (1932)

Piccoli classici da riscoprire : “Tredici donne di George Archainbaud (1932)

RUMOR(S)CENA – CINEMA – Lontana da noi quasi novant’anni, la filmografia di Hollywood antecedente all’uso del codice di censura Hays ci offre ancora squisiti “doni”. Fra questi, per finezza visiva e audacia tematica, 13 donne (‘Thirteen Women’; 1932) di George Archainbaud (prolifico regista parigino, naturalizzato americano) occupa un posto a sé. In virtù del fatto che l’universo muliebre, con sempre […]

Read more ›
“Febo” ovvero “non dovrai fare altro che ascoltare”

“Febo” ovvero “non dovrai fare altro che ascoltare”

RUMOR(S)CENA – CINEMA – Finalista al Varese International Film Festival (2019) nonché all’ultima edizione del Lunigiana Film Festival (Fivizzano), Febo di Roberto Scaravilli è una fiaba severa come ogni fiaba degna di tal nome. Erudita, forse troppo. Diseguale ma verace. Di ispirazione non fantastico-distopica, come lascia intendere, bensì “decadente”, nell’accezione letteraria del vocabolo. Mesta parabola di “dèi in esilio”, dunque. […]

Read more ›
“Rocco” e i suoi primi ottantacinque anni. Omaggio ad Alain Delon

“Rocco” e i suoi primi ottantacinque anni. Omaggio ad Alain Delon

RUMOR(S)CENA – CINEMA – ALAIN DELON – Lo scorso 8 novembre Alain Delon ha compiuto 85 anni. Il mondo dei registi italiani (e non solo) pullula tutt’ora di vanesi imbecilli, persuasi che il carismatico protagonista di successi quali Il clan dei siciliani di Verneuil o Scorpio di Winner, non fosse più di un “fustaccio”, un attore legnoso, valorizzato esclusivamente da […]

Read more ›
“Imprevisti digitali” di Delépine & Kervern. Dio esiste e vive in una fattoria del vento

“Imprevisti digitali” di Delépine & Kervern. Dio esiste e vive in una fattoria del vento

RUMOR(S)CENA – RECENSIONE CINEMATOGRAFICA – Spiazzante questo Imprevisti digitali, uscito in sala con ‘Officine UBU’ poco prima dell’ultimo decreto ministeriale (24-10-‘20): lo includiamo – prede magari di un’incauta, passeggera “euforia” – fra gli esiti più corposi di inizio autunno. Vincitrice dell’Orso d’Argento al 70º Festival di Berlino, sotto lo sbarazzino titolo italiano la pellicola nasconde il più coerente “Effacer l’historique” […]

Read more ›
“Il giorno sbagliato” di     Derrick Borte , in Fear We Trust

“Il giorno sbagliato” di Derrick Borte , in Fear We Trust

RUMOR(S)CENA – Rotonde catturate dall’alto come sistemi vascolari di un organismo. Il cielo, al risveglio da un incubo, appare ancora incerto, come l’avvenire, e chiunque sieda al posto di guida non ha scelta: deve finire la corsa. Ma la corsa non finisce. Un altro mese e Un giorno sbagliato (in inglese Unhinged, ossia “crollato” in senso psicotico) cadrà nel vuoto, […]

Read more ›
La   bellezza non può essere nascosta. “Non conosci Papicha” di Mounia Meddour

La bellezza non può essere nascosta. “Non conosci Papicha” di Mounia Meddour

RUMOR(S)CENA – Ignorando la cornice geopolitica, la visione di Non conosci Papicha, da poco in sala dopo il passaggio al Festival di Cannes 2019 nella sezione “Un certain regard”, risulta ardua per lo spettatore europeo. Il saggio breve di Caterina Roggero (05-’17), Il “Decennio nero” algerino: una ferita ancora aperta, può fornirgli delle coordinate: nel ‘97 la guerra civile algerina, […]

Read more ›