Articles By: paolo.randazzo paolo.randazzo
PAOLO RANDAZZO. Vive ad Avola, in provincia di Siracusa. Insegna greco e latino nel Liceo Classico di Noto. È iscritto all’Albo dei giornalisti pubblicisti di Sicilia dal ’97 ed è giornalista culturale e critico teatrale e di danza. Ha collaborato con il quotidiano “La Sicilia”, col settimanale “Avvenimenti” e col mensile “Primafila”. Oggi si occupa di teatro, danza e saggistica oltre che per Rumor(S)cena, per il settimanale “Centonove”, per il quotidiano Europa, per “Dramma.it” e per altre testate giornalistiche. Ha tenuto seminari sul tema “La critica teatrale e la drammaturgia antica” per l’Istituto Nazionale del Dramma Antico e su “Teoria e prassi della critica teatrale” per l’Università di Catania. Nel 2007, ha curato il volume “Corpi incompiuti, un viaggio nella danza di Roberto Zappalà”. Fa parte inoltre del direttivo nazionale dell’“Associazione nazionale dei critici di teatro”. Coltiva qualche altra (malsana) passione? Sì: la politica, i romanzi di Israel e Isaac Singer, il jazz, studiare la Bibbia, Mafalda.

Vivere, bruciare, amare. Il successo dello spettacolo di Roberto Castello e Aldes a Catania
/ 05/02/2019 09:30

Vivere, bruciare, amare. Il successo dello spettacolo di Roberto Castello e Aldes a Catania

RUMOR(S)CENA – ALDES – CATANIA – Ci sono spettacoli perfettamente formalizzati ma non chiusi: non raccontano una storia definita, non l’attraversano, non la riflettono, piuttosto attirano lo spettatore in un campo più o meno ampio di sensi, di simboli, di significazioni e lì lo lasciano a smarrirsi, a interrogarsi, a ritrovarsi. Un campo, si badi bene, ben pensato e perfettamente […]

La classe: se teatro e sociologia provano a dialogare
/ 31/01/2019 09:06

La classe: se teatro e sociologia provano a dialogare

RUMOR(S)CENA – LA CLASSE – NOTO (Siracusa) – Nello spettacolo “La Classe”, testo di Vincenzo Manna e regia di Giuseppe Marini, c’è la sensazione di una occasione perduta: l’impressione di uno lavoro nato sotto buoni auspici e altrettante ottime intenzioni, con apporti di ricerca sociologica e psico-sociale ma poi venuto su senza grandi slanci e diventato complessivamente poco convincente. Sono […]

Ma alle Baccanti non basta l’Accademia…
/ 17/01/2019 10:34

Ma alle Baccanti non basta l’Accademia…

RUMOR(S)CENA – LE BACCANTI – ROMA- Il mito, classico o meno, antico o contemporaneo, è materia culturale incandescente: è necessario aver chiaro questo dato ed averne sempre continua e lucida consapevolezza. Altrimenti non saremo noi a maneggiare il mito, ma sarà il mito a dar forma (a imporre la sua forma) al nostro (personale o collettivo) pensare. Si tratta di […]

Se la “Tempesta” è un percorso di saggezza che attraversa il cinema
/ 02/01/2019 13:09

Se la “Tempesta” è un percorso di saggezza che attraversa il cinema

RUMOR(S)CENA – TEMPESTA – TEATRO BIONDO – PALERMO – Shakespeare funziona sempre. Lo sanno bene i teatranti, perché questa cosa la vivono sulla pelle. Lo puoi usare, manipolare, strapazzare ma di S. resta sempre qualcosa, una situazione drammatica, un congegno tragico, una strofa poetica, una metafora. Un qualcosa che brucia le dita a maneggiarla, da amare e di cui stupirsi […]

“Family Journey”: Se in viaggio la famiglia esplode
/ 02/01/2019 12:36

“Family Journey”: Se in viaggio la famiglia esplode

RUMOR(S)CENA  – CATANIA – Ci sono due elementi che caratterizzano fortemente “Family Journey”, la coreografia firmata dallo slovacco Anton Lachky e dalla francese Eleonore Valere, realizzata dalla compagnia ceca Dot 504: la potenza fisica della danza e la forza della resa teatrale. I danzatori Anna Karenina Lambrechts, Pavel Masek, Angel Duran Muntada, Iolulia Zachaeaki (quest’ultima special guest), nel presentarsi non […]

Se “L’Abisso” è un uomo che scompare tra e onde.
/ 24/12/2018 09:41

Se “L’Abisso” è un uomo che scompare tra e onde.

RUMOR(S)CENA – L’ABISSO – SIRACUSA La verità come ferita, dovere, ricerca, rovello: la verità è la riserva creativa principale a cui Davide Enia ha attinto per realizzare “L’Abisso”, lo spettacolo di narrazione tratto dal suo libro “Appunti per un naufragio” (edito da Sellerio), visto al Teatro Comunale di Siracusa di recente restauro. Portato in scena in collaborazione con l’Istituto del […]

Il maestro e Margherita: un amore complesso.
/ 15/12/2018 14:27

Il maestro e Margherita: un amore complesso.

RUMOR(S)CENA – IL MAESTRO E MARGHERITA – CATANIA –  Lo spettacolo che Andrea Baracco ha realizzato e diretto a partire da “Il maestro e Margherita”, il romanzo di Michail Bulgakov riscritto per la scena da Letizia Russo, presenta diversi elementi di sicuro interesse: è uno spettacolo che presenta un buon ritmo, complessivamente ben recitato, con in scena attori di solida […]

Faust, oggi, per noi. Vincenzo Pirrotta in scena al Teatro Biondo di Palermo
/ 30/11/2018 10:25

Faust, oggi, per noi. Vincenzo Pirrotta in scena al Teatro Biondo di Palermo

RUMOR(S)CENA- FAUST – TEATRO BIONDO – PALERMO – A Vincenzo Pirrotta, si sa, piacciono le storie importanti, ben definite nella loro significazione, sanguigne come lui. Capolavori senza tempo, classici del teatro antico, Shakespeare, storie di più o meno recente contemporaneità dove non si fa fatica a capire dove sta il male e dove il bene. Non è un difetto: troppa […]

Xrivista a Palermo incontra il quartiere Danisinni
/ 01/10/2018 16:21

Xrivista a Palermo incontra il quartiere Danisinni

RUMOR(S)CENA – XRIVISTA – PALERMO – Un po’ start up, un po’ rivista d’arte internazionale, un po’ passione forte per un tipo di ricerca estetica che si spinge lontano, che varca confini e che si accampa, sempre provvisoriamente, oltre i consueti luoghi e modi dell’arte contemporanea. Xrivista è l’interessante esperienza di approfondimento e promozione dei giovani artisti, realizzata da quattro […]

Fedra, ribellarsi e amare negli States anni ‘50
/ 07/09/2018 10:33

Fedra, ribellarsi e amare negli States anni ‘50

RUMOR(S)CENA – IPPOLITO  – CATANIA – C’è, può esserci, in chi mette in scena uno spettacolo costruito su un testo della drammaturgia classica una sorta di tranquillità che deriva dall’impressione di solidità che quel testo immancabilmente emana. Le tragedie greche, a leggerle attentamente – come si fa quando si prova ad alllestirle – sorprendono per la loro misteriosa vitalità: lo […]