7 SCENE D'EUROPA — 03/06/2017 22:34

7 Scene d’Europa: teatro,musica,danza

Share

TORINO, Collegno, Moncalieri Teatri e spazi vari

 

Festival delle Colline Torinesi La 22 esima edizione viene inaugurata dalla prima nazionale di Marcido Marcidoris e Famosa Mimosa che in Amelia la strega che ammalia and friends evocano la potenza creativa di tre poetesse: Emily Dickinson, Sylvia Plath e Amelia Rosselli. La prima settimana, che schiera tra gli altri i debutti di lavori di Chiara Guidi, Motus, Kronoteatro, si chiude con Roberta va sulla luna di Roberta Bosetti e Renato Cuocolo, ispirato ai ricordi evocati da una rivista e da una cartolina vecchia di 40 anni. La seconda settimana si apre con Pedigree dei Babilonia che si interroga sulle nuove generazioni alle prese con genitori biologici e di fatto. 50 Grades of Shame del gruppo berlinese She She Pop, ispirato al “dramma dei bambini” di Wedekind Risveglio di primavera e al romanzo di Erika Leonard James (dal 4 al 22/6)

 

Amelia, la strega che ammalia Marcido Marcidoris e Famosa Mimosa

 

 

www.festivaldellecolline.it

 

 


GENOVA

Fiera del mare – Padiglione B

Orfeo Rave Il Teatro della Tosse di Emanuele Conte e il collettivo Balletto Civile di Michela Lucenti si incontrano nuovamente per dare vita a un’ipotesi che rovescia il mito: forse Orfeo cercava il suo stesso dolore e, da uomo che teme l’amore e la morte, lo ha poi lasciato andare. Lo spettacolo fonde varie forme di espressione – parola, musica elettronica, danza, visual art – in uno spazio urbano non convenzionale. Il pubblico attraverserà gli 11.000 metri quadrati del primo piano del padiglione Jean Nouvel, tra superfici inclinate sospese a mezz’aria, pareti di plastica, cancellate di ferro, ponteggi, panche di legno e lettini da obitorio  (dal 9 al 25/6)

 

 

www.teatrodellatosse.it

 


BERLINO

Berliner Ensemble

Il principe di Homburg Di Heinrich von Kleist, regia di Claus Peyman, scene e costumi Achim Freyer. Nel cast: Roman Kaminski, Veit Schubert (Feldmarschall Dörfling), Sabin Tambrea (Prinz Friedrich Arthur von Homburg, Genereal der Reiterei), Antonia Bill. Ultimo dramma di Kleist, si apre e si chiude con la domanda: è un sogno, è stato tutto un sogno? Protagonista il giovane principe e soldato che lancia il suo squadrone di cavalleria contro gli svedesi senza aver atteso l’autorizzazione del Principe Elettore. Vincerà la battaglia, ma sarà condannato a morte. In lui si incarna la tragica dicotomia tra obbedire agli ordini o fare ciò che si crede giusto (il 7 e 23/6)

 

 

 

www.berliner-ensemble.de

 


BARI

Teatro Petruzzelli

Medimex special edition Il 10 giugno l’ospite d’eccezione del festival Medimex 2017 special edition sarà Iggy Pop, con un concerto ad ingresso gratuito, unica data italiana, nell’anno del quarantennale di Lust for Life e The Idiot.  Variegata la proposta che spazierà dal Rock al Jazz passando per Hip Hop, Elettronica e Soul con ospiti italiani e internazionali tra i quali la canadese Jessy Lanza con le sue sonorità elettroniche e il rapper Salmo. Gran chiusura dei live domenica 11 al Petruzzelli con il concerto di Solange unica data in Italia, regina della nuova scena R&B. Protagonista anche la musica pugliese con produzioni originali che debutteranno sui palchi del Medimex  (fino all’11/6)

 

 

Iggy Pop GettyImages

 

 

www.medimex.it

 


 

RAVENNA

Dalla tomba di Dante al Teatro Rasi

Inferno Dalla definizione di “mirabile visione” che Dante dà della sua opera sono partiti Ermanna Montanari e Marco Martinelli per dare vita a un “mirabile teatro capace di accogliere nel proprio campo visivo le molteplici esperienze dell’intera umanità”. Il risultato è una sorta di “itinerario dello spettatore” – in vari luoghi e con più performance – attraverso l’Inferno dantesco e nella città che ha accolto il poeta. Al progetto partecipa, oltre alla Compagnia delle Albe, la cittadinanza di Ravenna che è stata coinvolta per “chiamate pubbliche” e tappe di avvicinamento. Con cadenza biennale “La Divina Commedia: 2017-2021” affronterà Purgatorio nel 2019 e Paradiso nel 2021, anniversario dei 700 anni dalla morte dell’Alighieri (fino al 3/7)

 

Marco Martinelli Ermanna Montanari @Zani Casadio

 

www.teatrodellealbe.com ; www.ravennafestival.org

 

 


 

FORLI’

Forlì Open Music

Ex Chiesa di S. Giacomo Apostolo Per la sua seconda edizione, due giorni all’insegna della grande musica con un cartellone di nove proposte: dal grande cornettista di Chicago, Rob Mazurek, che assieme agli italiani Immortal Birds Bright Wings chiuderà la rassegna con “Forlì scores”, una prima mondiale dedicata alla città; al trio composto da John Tilbury, Eddie Prevost (nella foto) e Giancarlo Schiaffini. Sempre secondo il tema schoenberghiano “Pensare in suoni”, si esibiscono il duo Pedroni & Franzetti, l’arpista Lucia Bova con un percorso nel mondo sonoro di John Cage; il Quartetto Foné e Paolo Angeli con la sua “ghiterra” sarda. Ingresso gratuito (il 3 e 4/6)

 

Tilbury – Pre¦üvost

 

www.areasismica.it

 


TORINO

Teatro Carignano

Il nome della rosa Di Umberto Eco, versione teatrale di Stefano Massini, regia Leo Muscato, scene Margherita Palli, costumi Silvia Aymonino. Scrive Muscato: “Abbiamo immaginato uno spettacolo in cui la dimensione del ricordo del vecchio Adso potesse diventare la struttura portante dell’impianto scenico, una scatola magica in trasformazione che possa evocare i luoghi dell’azione: una biblioteca, una cappella, una cella. Musiche originali, frammiste a canti gregoriani eseguiti a cappella dagli interpreti, creano luoghi di astrazione”. Con Eugenio Allegri, Giovanni Anzaldo, Giulio Baraldi, Renato Carpentieri, Luigi Diberti, Marco Gobetti, Luca Lazzareschi, Daniele Marmi, Mauro Parrinello, Alfonso Postiglione, Arianna Primavera, Franco Ravera, Marco Zannoni (fino all’11/6)

 

@Alfredo Tabocchini

 

 

www.teatrostabiletorino.it

 

 


claudia.provvedini@gmail.com

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: