7 SCENE D'EUROPA — 01/01/2017 15:23

7 Scene d’Europa: teatro, musica, danza

Share

BERLINO

Theater am Schiffbauerdam

@ Lovis Ostenrik

Wilson e il Berliner Ensemble In scena Finale di partita di Samuel Beckett, regia di Robert Wilson, che lo alterna al suo “Peter Pan”. Dopo “L’ultimo nastro di Krapp” in cui il regista americano era unico protagonista e “Giorni Felici” con Adriana Asti, è la volta del duetto tra Hamm, il padrone costretto su una sedia a rotelle e il servo Clov che non può sedersi mai, più i genitori del primo, Nagg e Nell, chiusi nei bidoni. Ironia e disperazione perché “niente è più comico dell’infelicità”. Wilson è autore anche delle scene e delle luci, costumi di Jacques Reynaud, musiche di Hans Peter Kuhn. Con Traute Hoess, Jurgen Holtz, Martin Schneider, Georgios Tsivanoglou (il 6 e 7/1/2017)

 

 

 

 

 

www.berlinerensemble.de

 

 


 

 

PARIGI

Théâtre de l’Odéon – Atelier Berthier

@ thierry-depagne

Uno sguardo dal ponte In francese Vu de loin, di Arthur Miller. La storia di immigrati italiani nella New York proletaria degli anni ’50, quasi un’inchiesta sulle difficoltà dell’integrazione. La trama si snoda in pochi giorni decisivi della vita di Eddie Carbone e dei suoi parenti. La tragedia tuttora di grande intrigo di Miller riguarda il contrasto tra legge e giustizia, realtà e desiderio. E la regia di Ivo Van Hove le restituisce tutta la forza acuminata, come è stato riconosciuto dal Premio della Critica francese. In scena Nicolas Avinée, Charles Berling, Pierre Berriau, Frédéric Borie, Pauline Cheviller, Alain Fromager, Laurent Papot, Caroline Proust (dal 4/1 al 4/2)

 

 

www.theatre-odeon.eu/fr

 

 


 

 

PARMA

Europa Teatri

Divine disegno di Danio Manfredini

Divine In forma di reading Danio Manfredini presenta la sceneggiatura cinematografica da lui scritta, liberamente ispirata al romanzo Nostra Signora dei Fiori di Jean Genet. L’attore è accompagnato nella narrazione dai disegni dello storyboard realizzato come primo immaginario del film poi approdato al teatro con Cinema Cielo. Dice l’autore: “Mi sono ritrovato nella ribellione e nel senso di distruzione che emana il giovane assassino Nostra Signora dei Fiori. Il legame ossessivo col romanzo mi portava a pensare che avesse a che fare col mio destino e che avrei potuto riconoscere il mio tra uno di quei personaggi visti come archetipi, forse come rappresentazioni mitologiche” (7/1)

 

 

 

 

 

www.europateatri.it

 

 

 

 

 


 

COPENAGHEN

The Royal Theatre

Alice’s Adventures in Wonderland Un balletto tra classico e moderno tratto dal racconto di Lewis Carroll che lo scrisse nel 1865 rivoluzionando la letteratura per l’infanzia. Il balletto mostra situazioni quasi psichedeliche nella coreografia di Christopher Wheeldon che lo propone al Royal Danish Ballet dopo averlo creato nel 2011 per il Royal Ballet di Londra. Alice vede trasformarsi l’amico di famiglia, Carroll, in un coniglio bianco, lo segue, precipita in un buco e arriva a Wonderland. Lì compirà un viaggio tra strani personaggi in un mondo di straordinaria e fantastica anarchia. Le musiche sono di Joby Talbot, le scene di Bob Crowley (il 3 e il  6/1)

 

 

 

www.kglteater.dk

 

 


ROMA

Teatro Argentina

L’albero di Rodari Fiabe e filastrocche di Gianni Rodari drammatizzate dalla regia di Roberto Gandini e adattate da Attilio Marangon, musiche Roberto Gori. Tra le storie dedicate a Natale e Capodanno quella di un tenero nonno alla ricerca dei giocattoli per i suoi nipotini che si imbatterà in un ambiguo Mefistofele che fa scomparire oggetti e persone non graditi ai bambini. O la vicenda di un presepe in cui verranno catapultati Toro Seduto, un tamburino e un aviatore con aereo. E ancora, il racconto della rivolta dei personaggi classici del presepe, pastori e vecchine delle caldarroste, con tre finali possibili a scelta dei bambini che interagiscono coi personaggi (fino al 6/1)

 

 

 

 

 

www.teatrodiroma.net

 

 

 


BOLOGNA

Arena del Sole

Il n’est pas encore minuit E’ la terza creazione collettiva della Compagnia francese XY dopo Laissez-Porter (2005) e Le Grand C (2009). I tre spettacoli tracciano le linee artistiche di un percorso collettivo che esplora e rinnova le prese e le figure acrobatiche eseguite da un ensemble di ventidue straordinari acrobati. Le creazioni della Compagnia XY incarnano lo spirito gioioso e libertario del circo contemporaneo, in un’esplorazione continua di nuove figure acrobatiche. Sul palco dell’Arena saliranno tutti e 22 gli artisti dal talento ineguagliabile capaci di virtuosismi tali da sorprendere gli spettatori. Il 31 la serata prosegue con Moni Ovadia e la Stage Orchestra (fino al 3/1)

 

 

 

www.arenadelsole.it

 

 

 


LUGANO

LAC

Hotel Paradiso E’ un giallo pieno di umorismo, sentimenti travolgenti e un tocco di melanconia, messo in scena dall’originalissima Familie Flöz, compagnia teatrale residente a Berlino e celebre in tutto il mondo per l’utilizzo di un linguaggio del corpo non convenzionale che, attraverso l’uso di maschere e travestimenti, rivela ciò che è nascosto nell’animo dell’essere umano. Fratelli, sorelle, ospiti vivono nell’albergo di montagna gestito da una capo-famiglia col pugno di ferro, ma quando il primo cadavere affiora, tutto l’albergo scivola in un vortice di strani avvenimenti. Fra le alte vette delle Alpi si aprono abissi da cui è impossibile fuggire (6 e 7/1)

 

 

 

www.luganoinscena.ch


claudia.provvedini@gmail.com

Share
Tags: