Articles By: vincenzo sansone vincenzo sansone
Laureato in Teorie e tecniche dello spettacolo digitale presso l’Università Sapienza di Roma, dal 2015 è dottorando di ricerca in Studi Culturali Europei presso l’Università degli studi di Palermo, dedicandosi principalmente ai performance studies con una ricerca sull’interaction design per le arti performative e le tecnologie di projection mapping. È anche un attore di teatro e aspirante doppiatore. Ha studiato presso il teatro Libero di Palermo, stabile d’innovazione, con la sua compagnia professionale TeatroZeta di Termini Imerese e in seguito ha iniziato a perfezionarsi con diversi artisti della scena contemporanea come Riccardo Caporossi, Milón Méla, Chiara Guidi (Societas Raffaello Santio), Jean-Jacques Lemêtre (Théâtre du Soleil), Ersilia Lombardo, Daniel Belton, Gianluca Riggi, Adriano Mainolfi.

Digital Life 2016: un’esperienza immersiva verso la perdita del sé
/ 09/11/2016 18:07

Digital Life 2016: un’esperienza immersiva verso la perdita del sé

ROMA – In occasione del Romaeuropa Festival 2016, i locali de La Pelanda – Macro Testaccio ospitano la settima edizione di Digital Life che quest’anno prende il nome di Immersive Exhibit, poichè chi partecipa all’esibizione non lo fa, o meglio non può farlo anche se volesse, nella condizione di visitatore, né di spettatore (due termini legati al vedere e all’assistere […]

Cinématique: un sogno d’infanzia tra analogico e digitale
/ 26/10/2016 23:12

Cinématique: un sogno d’infanzia tra analogico e digitale

ROMA – Assistere a Cinématique, dopo aver visto tutte le altre performance della compagnia francese Adrien M & Claire B (Hakanaï, Pixel, Le Mouvement de l’Air) è un’esperienza particolare, che potrebbe sembrare strana se si considera che questa performance, in ordine di tempo, si colloca come una delle prime del gruppo francese. In realtà, riflettendoci a posteriori questa strana coincidenza […]

Il Flauto Magico: Mozart, l’animazione vintage, il videomapping digitale
/ 12/10/2016 20:33

Il Flauto Magico: Mozart, l’animazione vintage, il videomapping digitale

BARCELLONA – Parlando di opera in musica o in modo impreciso di opera lirica soggiunge alla mente uno slogan come: “L’opera e la sua staticità”. L’opera, infatti, nel pensiero comune è generalmente legata a qualcosa di passato, di “vecchio”, di “old style”, uno svago per ricche signore che, con le loro pellicce nei freddi e bui pomeriggi d’inverno, si recano […]

Yayoi Kusama – In Infinity: le infinite ossessioni a pois
/ 22/06/2016 21:16

Yayoi Kusama – In Infinity: le infinite ossessioni a pois

STOCCOLMA – Il Moderna Museet, architettura museale, immersa nel verde più rigoglioso e incontaminato di Stoccolma, residenza di alcune opere d’arte contemporanee di inestimabile valore culturale (Picasso, Braque, Matisse, Legér, Kirchner, Duchamp, Ray, De Chirico, Magritte, Dalì, Rauchenberg, Pollock, Klein, Fontana, Warhol), dedica il suo spazio espositivo alla retrospettiva dell’artista Yayoi Kusama, dal titolo Ioändligheten / In Infinity. Kusama è […]

Danzando con “Pixel” nel mondo dei sogni
/ 11/05/2016 22:32

Danzando con “Pixel” nel mondo dei sogni

Danzando con i Pixel: un mondo dei sogni, un paesaggio impalpabile e immaginifico di corpi fisici e corpi digitali VICENZA – Il Teatro Comunale di Vicenza, moderna e imponente architettura teatrale, simbolo di una voglia di riscatto e affermazione del teatro come linguaggio vivo che parla alla società contemporanea, ospita, a conclusione della sua stagione di danza, una sorprendente e […]

Candide o l’ottimismo disatteso in una Europa in macerie
/ 13/04/2016 21:29

Candide o l’ottimismo disatteso in una Europa in macerie

La scelta editoriale di Rumor(s)cena, anche se non così frequentemente, è anche quella pubblicare  dello stesso  spettacolo più recensioni firmate da diversi collaboratori, offrendo ai lettori la possibilità di confrontare diverse opinioni, e analisi critiche derivanti dall’autonomia intellettuale di ciascuno. Una scelta che consenta un maggiore dialogo a più voci, come accade di consueto in un teatro tra spettatori al […]

Se il teatro diventa pura divulgazione di una storia…..
/ 02/03/2016 15:24

Se il teatro diventa pura divulgazione di una storia…..

ROMA – Ci sono delle storie che hanno sconvolto negativamente l’opinione pubblica, e che devono rimanere impresse nella memoria delle future generazioni come monito – auspicio,  tali da evitare  spiacevoli situazioni e impedirne il verificarsi in futuro. È il caso della vicenda di Luca Coscioni, economista di formazione, che nel corso della sua carriera si avvicina alla politica economica, ricoprendo […]

Sogno, paura, visione, immaginazione nei “I giganti della montagna”
/ 28/02/2016 22:59

Sogno, paura, visione, immaginazione nei “I giganti della montagna”

ROMA – In una lettera ai famigliari, datata 4 dicembre 1887, Luigi Pirandello scriveva: «Oh, il teatro drammatico! Io lo conquisterò. Io non posso penetrarvi senza provare una viva emozione, senza provare una sensazione strana, un eccitamento del sangue per tutte le vene. Quell’aria pesante chi vi si respira, m’ubriaca: e sempre a metà della rappresentazione io mi sento preso dalla […]

Teatro di Roma: tempo di bilancio di un anno “Nazionale”
/ 25/02/2016 00:25

Teatro di Roma: tempo di bilancio di un anno “Nazionale”

ROMA – Per il Teatro di Roma è tempo di bilanci. Il 24 febbraio presso il Teatro Argentina ha avuto luogo la conferenza stampa, tenuta dal direttore Antonio Calbi e dal presidente Marino Sinibaldi, per discutere l’anno appena passato, il primo post riforma del Fus e del ministro Dario Franceschini, che ne ha decretato la nomina a Teatro Nazionale assieme […]

Rezza è Anelante: l’uomo che vive solo struggendosi del fatto di essere vivo.
/ 21/12/2015 15:17

Rezza è Anelante: l’uomo che vive solo struggendosi del fatto di essere vivo.

ROMA – Il ciclone Antonio Rezza, con i quadri scenici di Flavia Mastrella, ritorna in scena al Teatro Vascello con la nuova performance Anelante. Chi conosce il teatro di Rezza non può che accorgersi subito che, rispetto alle precedenti performance, vi sono vari elementi di novità e di discontinuità, segno che la poetica e la concezione artistica del duo, sta […]