Festival(s) — 20/03/2013 08:27

Sono “Luoghi Comuni” dove interrogarsi sulle nuove drammaturgie, il festival Etre e Residenza Idra a Brescia dal 21 al 24 marzo

Share

Sono “Luoghi” deputati al teatro e sono “Comuni” dove chiedersi anche “quali possibili significati può assumere, oggi, scrivere per il teatro? È uno degli interrogativi alla ricerca di una possibile risposta che può rivelare molteplici risposte, tutte da affrontare a Brescia dove di incontrano da giovedì 21 a domenica 24 marzo, autori e operatori teatrali provenienti da tutta Europa per dare vita ad una vivace factory della cultura in occasione del Luoghi Comuni Festival 2013-Nuova Drammaturgia “Catch The Word! (LC 13) organizzato dall’ Associazione Etre in collaborazione con Residenza Idra.

Un non stop di quattro giorni: 9 mise en éspace, 2 mise en éspace del progetto Short Latitudes, 1 ospitalità internazionale, 1 maratona di testi del bando urgenze, 1 lectio Magistralis tenuta da Jean Marie Besset, 1 convegno sulla nuova drammaturgia, 1 speed dating, 1 mentor room. Questi i numeri del programma che ospita le compagnie Animanera, Atir, Araucaìma Teater, Compagnia Babygang, Compagnia Teatrale Dionisi, Nudoecrudo Teatro, Qui e Ora, Teatro Periferico e Sanpapié. Sono gli autori di nove testi che in occasione di Luoghi Comuni Festival incontreranno la scena in forma di mise en éspace, formula scelta per la capacità di esprimere al meglio le potenzialità della scrittura drammaturgica. La stessa formula adottata per presentare anche 13 Little Baby Jesus  di Arinze Kene, e Holloway Jones di Evan Placey autori britannici in Italia grazie a Short Latitudes progetto finanziato dal British Council nato per diffondere in Europa la nuova cultura teatrale inglese (shortlatitudes.com).

Compagnia Teatro Periferico

Compagnia Animanera  Assoluto Presente

Drammaturgia di Aldo Cassano, Natascia Curci, Antonio Spitaleri, Claudia Bucur Regia di Aldo Cassano

 

 

Jean Marie Besset, direttore del Teatro dei 13 Venti Centro Nazionale di Drammaturgia Languedoc – Roussillon Montpellier già vincitore del Grand Prix du Théâtre dell’Académie Française sarà il protagonista di una lectio magistralis in cui ci parlerà della sua esperienza di drammaturgo in un paese di enorme vitalità teatrale come la Francia, e l’ occasione di vedere All that is wrong dei belgi Ontroerend Goed.

All that is wrong compagnia  Ontroerend Goed

(credito fotografico di Rany Wertelaers)

All  That Is Wrong
(Tutto questo è sbagliato)

Testo: Koba Ryckewaert
Regia: Alexander Devriendt
Con: Koba Ryckewaert & Zach Hatch
Dramaturg: Joeri Smet
Luci, produzione e scene: Rob Van Ertvelde
Scene e costumi: Sophie De Somere
Musiche: Jasper Taelemans
Supervisione drammaturgica: Mieke Versyp

Una “maratona” nel cui ambito verranno presentati testi scelti grazie al bando Urgenze del progetto NdN, confluiti anche in un convegno, un momento di confronto e riflessione sulla nuova drammaturgia. Il palinsesto del festival Luoghi Comuni propone due innovativi format: lo speed dating e la mentor room. Speed Dating è un’opportunità aperta alle compagnie giovani o indipendenti che abbiano voglia di farsi conoscere e consiste in sei minuti di tempo durante i quali presentarsi ne migliore dei modi ad un possibile produttore. Ideato da Associazione Etre la formula ha incontrato l’interesse di altri operatori e, dopo Brescia, sarà proposto a Napoli a giugno in occasione di E45 Napoli Fringe Festival, curata da Interno5. Mentor Room, innovativo format sperimentato per la prima volta lo scorso anno a Copenaghen nell’ambito di IETM – the international network for contemporary performing arts – che viene proposto per la prima volta in Italia grazie alla cura di Michele Losi, Cinque progetti artistici verranno sottoposti al giudizio di due mentori, professionisti del settore, dando vita ad un confronto serrato di un’ora che ci si augura proficuo per entrambi.

Naomi Ryckaewaert 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...

Share