Focus a teatro — 11/07/2011 07:34

Premio Scenario,13esima edizione Santarcangelo

Share

Inizia oggi 11 luglio, la finale della 13 esima edizione del Premio Scenario a Santarcangelo di Romagna. I primi sette finalisti presentano i loro progetti al Lavatoio di Santarcangelo (dalle 10.00 alle 12.00) e al Teatro Petrella di Longiano (dalle 16.00 alle 19.00) Alle 10.00 il Teatro dei Venti di Modena presenta il progetto Senso Comune, che racconta storie di disagio che la compagnia ha incontrato lavorando in case di reclusione e centri di salute mentale.

Lorena Senestro di Torino in Madama Bovary, lavoro che evoca immagini ed emozioni del romanzo di Flaubert, facendo ricorso anche al dialetto piemontese, per parlare di un travaglio esistenziale contemporaneo. Mauro Santopietro in Raep – la parola è uno spazio significante, una riflessione per due attori sul lavoro, visto dagli occhi di un operaio deceduto sul proprio posto e di uno studente imbrigliato in un sistema che non offre garanzie.

Alle 16.00 al Teatro Petrella di Longiano aprono i Garten, compagnia di Milano con MW, progetto performativo basato sulla commistione di generi e influenze, ispirato a Walter Benjamin e affrontare il tema della catastrofe. Teatri sbagliati di Roma con Bairdo, il mondo in scatola: quattro attrici in scena che rappresentano quattro prototipi di donne abitanti di Bairdo, il mondo della televisione; a seguire la compagnia torinese La quarta scimmia sul tema del lavoro con Wonder Woman + Gesù Cristo: una coppia di attori che, fra i neon di un locale notturno, rappresenta l’incontro fra un operaio e una ballerina; Conclude la compagnia Nessunteatro, che da San Benedetto del Tronto (AP) porta Malaprole che vede un unico attore interagire con un ambiente sonoro per affrontare il tema dei rapporti fra la generazione dei trentenni e la famiglia.

I progetti presentati sono studi scenici di venti minuti ciascuno. La giuria valuterà nella prospettiva degli spettacoli compiuti che contengono in nuce. Non “corti teatrali”, quindi, ma frammenti che diventeranno spettacoli, come spiegheranno gli artisti nei colloqui con la giuria successivi alla presentazione dei lavori.

 La Giuria della Finale è presieduta da Isabella Ragonese (attrice e autrice) e composta da Silvia Bottiroli (coordinamento critico-organizzativo Santarcangelo 2009-2011), Claudia Cannella (critico teatrale, direttore di “Hystrio”), Stefano Cipiciani (direttore Fontemaggiore, presidente Associazione Scenario), Cristina Valenti (docente Dams, Università di Bologna, direttore artistico Associazione Scenario).

Ospitata all’interno del progetto “Santarcangelo 2009-2011”, la Finale del Premio Scenario è realizzata in collaborazione con Santarcangelo dei Teatri e Teatro Petrella di Longiano, con il contributo di MIBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Collegato al Premio Scenario, il Premio Scenario Per Ustica, che si rivolge a nuovi lavori dedicati alle tematiche dell’impegno civile e della memoria, è promosso dall’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica e dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.

www.santarcangelofestival.com

immagine di copertina: Eresia della felicit/- á (Claire Pasquier)

Share