altrifestival, La foto del giorno — 19/04/2019 11:15

Il bando di Pergine Arte Giovane per artisti under 30 residenti in Trentino Alto Adige

Share

RUMORS(C)CENA – PERGINE ARTE GIOVANE – PERGINE FESTIVAL – La quarta edizione di Pergine Arte Giovane, il concorso-premio promosso dall’Assessorato alla Cultura di Pergine, realizzato quest’anno in collaborazione con Pergine Festival, sostiene la giovane creatività locale. Il bando è riferito ai luoghi della memoria culturale urbana e una loro nuova fruizione. La possibilità di partecipare è aperta a giovani artisti under 30 residenti in regione e verranno selezionati 15 progetti esposti durante la 44 esima edizione del Pergine Festival (4 -7 luglio 2019) e ad uno di questi verrà attribuito un premio di 500 euro. Il concorso intende valorizzare le giovani eccellenze artistiche del territorio, stimolando i creativi a una riflessione su nuove forme di fruizione dei luoghi della memoria culturale urbana. Il concorso è aperto ad ogni tipo di forma d’arte – arti visive, arti performative e progetti audiovisivi La direzione artistica del progetto è affidata alla critica d’arte e curatrice Dora Bulart.
La partecipazione è aperta ad artisti under 30 residenti in Trentino Alto Adige che possono inviare la propria candidatura esclusivamente all’indirizzo mail concorsopag2019@gmail.com entro e non oltre le ore 12 del 17 maggio.
Il bando completo è consultabile sui siti del Comune di Pergine http://comune.pergine.tn.it e di Pergine Festival perginefestival.it

 

Dialoghi Urbani
La città, fatta di luoghi, storie, persone, percorsi, testimonianze e relazioni, è un organismo vivente in costante cambiamento. È un caleidoscopio di archetipi e tabù, intenzioni e conflitti interiori, fantasia e razionalità, dove convivono desideri, sogni e speranze, innocenza e memoria. La città è habitat liquido dello spirito collettivo e punto d’incontro, dove il dialogo ancora è possibile.
Questo il tema attorno al quale i giovani artisti vengono invitati a riflettere per una creazione artistica in dialogo con lo spazio urbano e con la comunità, per una rilettura della fruizione dei luoghi della memoria culturale.

Commissione e giuria tecnica
I progetti saranno selezionati per la prima fase da una Commissione interna, mentre il progetto vincitore sarà deciso e decretato in occasione del Festival da una giuria tecnica che visionerà le opere selezionate. Compongono la giuria: Elisa Bortolamedi (Assessora alla Cultura Comune di Pergine), Paolo Vivian (artista), Roberto Rinaldi (giornalista/critico teatrale Rumor(s)cena.com), Claudia Gelmi (coordinatrice MAG – Museo Alto Garda), Marco Segabinazzi (curatore della rassegna Musica Macchina – Centro Santa Chiara).

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: