Teatro, Teatro alla Radio Rai 3 — 16/11/2014 14:36

Tutto ESAURITO! trenta giorni di teatro a Radio3

Share

rai radio 3

TUTTO ESAURITO! trenta giorni di teatro a Radio3
IV edizione

1 – 30 novembre 2014

a cura di Antonio Audino e Laura Palmieri

Per il quarto anno consecutivo Radio3 propone Tutto esaurito!, un intero mese dedicato al teatro, con serate in diretta dalla Sala A e dal “teatrino da camera” della sala M di via Asiago a Roma, con registrazioni appositamente realizzate e recuperi dal ricchissimo archivio radiofonico, assieme a radiodrammi inediti o tratti dalle nostre passate stagioni. Anche quest’anno quello che ci interessa è un teatro che osservi il mondo da vicino, registrando le zone di tensione, i conflitti, le sensibilità più scoperte della nostra società e degli individui del nostro tempo.

Abbiamo immaginato due serate speciali. La prima, l’11 novembre, dedicata a Eduardo nel trentennio dalla sua scomparsa, curata dal figlio Luca De Filippo, e che vedrà la presenza di molti ospiti in diretta dalla Sala A di via Asiago. Un occasione per ricordare una delle figure di riferimento della cultura italiana, indiscusso maestro del contemporaneo, ovvero della capacità di raccontare il presente. Serata speciale che si aggiunge a quella del 29 ottobre scorso in cui abbiamo presentato l’allestimento di Francesco Saponaro per Teatri Uniti di Dolore sotto chiave, e al prezioso materiale di archivio che sarà disponibile sul sito di Radio3 per tutto il mese di novembre.
Il secondo appuntamento, il 24 novembre, vede invece protagonista un altro grande nome del nostro teatro, Umberto Orsini, a partire dalla sua recente riflessione su I fratelli Karamazov di Dostoevskij.

Vogliamo anche capire come le giovani formazioni della scena guardano a questo delicato momento storico, e per farlo ci sposteremo nel Veneto, regione che ha visto nascere in questi anni diversi gruppi teatrali di ricerca, come Babilonia Teatri e i Fratelli Dalla Via, andando poi a ripercorrere la tradizione scenica di quella regione con l’intenso racconto di Titino Carrara, discendente da una famiglia di teatranti girovaghi. E per restare in Italia, accanto alle nuova drammaturgia, ci saranno anche la potente riscrittura per voce sola che Roberto Latini dà dei Giganti della montagna di Pirandello, l’Eros e Priapo di Gadda interpetato da Massimo Verdastro, un testo di Gianni Celati La recita dell’attore Vecchiatto nel teatro di Rio Saliceto, un’acuta riflessione sull’arte della scena, interpretato da Claudio Morganti ed Elena Bucci.

Un esperimento radiofonico sarà poi la messa in onda a puntate, in quattro serate successive, di Francamente me ne infischio, il lavoro che Antonio Latella ha portato in scena in cinque capitoli nella scorsa stagione a partire da Via col vento, riadattato per la radio da Franco Visioli (dal 13 al 16 novembre).

Al radiodramma è dedicata anche quest’anno una sezione speciale, con tre opere nuove: Esodo di Gaetano Colella, il racconto di chi vive e lavora sotto le ciminiere dell’Ilva di Taranto; I quattro moschettieri in America della compagnia Sacchi di sabbia, e Sulla scala di servizio realizzato da Alberto Gozzi e ispirato ad un testo di Witold Gombrowicz, oltre alla riproposta di due opere particolarmente importanti registrate nel 2001/2002 per il ciclo Atto unico al presente, Dhulan la sposa di Melania Mazzucco per la regia di Wilma Labate (Prix Italia 2001 – sezione radiodrammi), e Brother and sister di Simona Vinci, regia di Marco Risi, con un quasi esordiente Elio Germano.

Vogliamo poi concentrarci su un’altra zona d’Europa dove sembrano acuirsi molte delle tensioni e delle preoccupazioni dei nostri tempi, l’Austria, nazione alla quale dedichiamo un focus, attraversando le opere di tre scrittori uniti da uno sguardo scettico e a volte feroce nei confronti della loro patria e del mondo intero: Thomas Bernhard, il premio Nobel Elfriede Jelinek, e Peter Handke, di cui proponiamo due opere inedite in Italia, Il blues della metropolitana e I bei giorni di Aranjuez, realizzate nell’ambito del progetto La terra sonora – Il Teatro di Peter Handke, in collaborazione con l’Università La Sapienza, Roma Tre, ScuolaRoma, Istituto Italiano di Studi Germanici, Forum Austriaco di Cultura di Roma e Goethe Institut.

Qualche sconfinamento nelle scritture teatrali di altre zone d’Europa per Heiner Muller, Etty Hillesum, e Edward Bond, di cui presentiamo in prima nazionale in diretta dalla Sala A di Via Asiago un radiodramma appena trasmesso dalla BBC, The testament of this day, con l’interpretazione di Elio De Capitani, Marco Foschi, Manuela Mandracchia, Francesca Mazza, per la regia di Lisa Ferlazzo Natoli.
Un altro debutto assoluto, quello di un piccolo caso letterario, L’uomo seme di Violette Ailhaud, decine di migliaia di copie vendute, adattamenti teatrali, spettacoli di danza, fumetti, un film in preparazione in Francia, di cui Sonia Bergamasco, insieme a Piera Degli Esposti e alla giovanissima Beatrice Fedi, presenterà in diretta il 26 novembre un primo studio, in vista di una più compiuta realizzazione teatrale.

Ad arricchire il cartellone, anche le proposte ascoltabili solo sul sito di Radio3: oltre all’Archivio Eduardo e al ciclo curato da Antonio Audino EDUARDO a trent’anni dalla scomparsa, anche la rassegna Dimore dei suoni, quattro lezioni-spettacolo registrate lo scorso maggio nella Sala A di Via Asiago, nell’ambito della collaborazione tra Radio3 e l’Università La Sapienza di Roma per la V edizione del Laboratorio di Drammaturgia sonora a cura di Valentina Valentini.

ARCHIVIO EDUARDO

Dolore sotto chiave (1958)
regia Eduardo De Filippo
Personaggi e interpreti: Eduardo De Filippo, Lucia, sua sorella: Titina De Filippo, il Professor Ricciuti: Lauro Gazzolo, la signora Paola: Regina Bianchi, il fotografo Musella: Renato Cominetti, lo scultore Tremoli: Riccardo Cucciolla, Michele: Pietro Carloni, il postino: Carlo Pennetti, la signora Armida: Giulia d’Aprile

Occhiali neri (1945)
regia Eduardo De Filippo
Personaggi e interpreti:
Mario Spelta: Achille Millo, Maria, sua sorella: Regina Bianchi, Assunta: Maria Hilde Renzi, il dottore: Pietro Carloni, il suo assistente: Pietro De Vico, la signora Covelli: Pupella Maggio, Rafele: Eduardo De Filippo, Salvatore:Antonio Casagrande, un ragazzo: Vittorio Artesi

L’ultimo bottone (1932)
regia Eduardo De Filippo
Personaggi e interpreti:
Giacomo: Eduardo De Filippo, Carlino: Pietro De Vico, il dottor Pietro Sciarretta: Pietro Carloni, il marchese Eduardo Bottone: Vittorio Artesi, Giulietta: Liana Trouche’, Francesca: Pupella Maggio, una guardia: Enzo Cannavale

Quinto piano ti saluto (1959)
regia di Eduardo De Filippo
Personaggi e interpreti:
Vastianello: Pietro De Vico, Innaro:Enzo Petito, Spachieppe: Enzo Cannavale, Speniello: Gennaro Palumbo, O’Turco: Antonio Casagrande, Federico:Lello Grotta, O’Roberto: Pietro Carloni, Giacomo: Eduardo De Filippo, Cuzzechiello: Riccardo Grillo, Salvatore: Ettore Carloni

EDUARDO a trent’anni dalla scomparsa
a cura di Antonio Audino

1) La drammaturgia di Pirandello fu un punto di riferimento costante per Eduardo, con attraversamenti espliciti nell’interpretazione de Il berretto a sonagli o nell’adattamento della novella L’ abito nuovo.
2) I fratelli Titina e Peppino: un rapporto umano e familiare complesso, con strade artistiche e di vita differenti.
3) Raffaele Viviani e Eduardo: antagonisti, opposti inconciliabili?
4) In Miseria e nobiltà di Scarpetta, Eduardo ritrova la scrittura del padre che non l’aveva mai riconosciuto.
5) l successo di Eduardo all’estero, e i problemi di adattamento alle altre lingue.

DIMORE DEI SUONI
a cura di Valentina Valentini

Hubert Westkemper – Creare spazi sonori
Alvin Curran – The World is My Mother Tongue
Luigi Ceccarelli – Appunti per un teatro musicale
Enzo Diliberto, Ilario Melandri – Il suono immaginato

DOM. 16 NOV. ore 20.30
Francamente me ne infischio
4^ movimento: Match

LUN. 17 NOV. ore 21.00
IN DIRETTA DALLA SALA A
The testament of this day
un radiodramma di Edward Bond
traduzione Tommaso Spinelli
con Elio De Capitani, Marco Foschi,
Manuela Mandracchia, Francesca Mazza
regia Lisa Ferlazzo Natoli
produzione La casa d’argilla con Rai Radio3

MART. 18 NOV. ore 20.30
IN DIRETTA DALLA SALA M
FaustIn and out
dentro fuori sopra e sotto il Faust di Goethe
di Elfriede Jelinek
traduzione Elisa Balboni e Marcello Soffritti
con Angela Malfitano, Francesca Mazza,
Matteo Angius, Sandra Soncini
regia Fabrizio Arcuri
produzione Ass. Tra un atto e l’altro, Accademia degli Artefatti, Festival Focus Jelinek
in collaborazione con ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione
MERC. 19 NOV. ore 21.00
IN DIRETTA DALLA SALA A
Il blues della metropolitana
di Peter Handke
traduzione Stefania De Lucia
con Maurizio Donadoni
e la voce registrata di Manuela Mandracchia
drammaturgia sonora di Riccardo Fazi /Muta Imago
regia Veronica Cruciani
produzione PAV con  Rai Radio3
VEN. 21 NOV. ore 22.30
I bei giorni di Aranjuez
di Peter Handke
traduzione Françoise Bohr
interpretazione e regia Daria Deflorian e Attilio Scarpellini
produzione PAV con Rai Radio3

SAB. 22 NOV. ore 22.30
ARCHIVIO – Atto unico presente 2002
Brother and Sister
di Simona Vinci
con Federico Ambrosiani, Elio Germano,
Nicolò Rapisarda, Stefania Rivi
regia Marco Risi

DOM. 23 NOV. ore 22.30
ARCHIVIO – Atto unico presente. 2001
Dhulan, la sposa
di Melania Mazzucco
con Valerio Binasco e Neeman Sobhan
regia Wilma Labate
vincitore Prix Italia 2001 – sezione radiodrammi

LUN. 24 NOV. ore 21.00
IN DIRETTA DALLA SALA A
Serata d’onore per Umberto Orsini
A proposito… dei Karamazov
MART. 25 NOV. ore 20.30
IN DIRETTA DALLA SALA M
Eros e Priapo
di Carlo Emilio Gadda
elaborazione drammaturgica Luca Scarlini e Massimo Verdastro
con Massimo Verdastro
regia di Roberto Bacci e Massimo Verdastro
musiche a cura di Francesca Della Monica
produzione Fondazione Pontedera Teatro
con Compagnia Massimo Verdastro

MERC. 26 NOV. ore 21.00
IN DIRETTA DALLA SALA A
L’uomo seme
di Violette Ailhaud
traduzione di Monica Capuani
lettura scenica a cura di Sonia Bergamasco
con Piera Degli Esposti, Sonia Bergamasco, Beatrice Fedi
musiche originali del quartetto Faraualla

GIOV. 27 NOV. Ore 23.00
RADIODRAMMA
Sulla scala di servizio, di Witold Gombrowicz
drammaturgia e regia di Alberto Gozzi
con Roberto Accornero, Francesco Benedetto,
Anna Montalenti, Eleni Molos, Elia Schilton
produzione Teatro Piemonte Europa con Radiospazio Teatro
in collaborazione con la sede Rai di Torino

VEN. 28 NOV. ore 20.30
L’apparenza inganna
di Thomas Bernhard
traduzione Roberto Menin
con Michele Di Mauro, Riccardo Lombardo
adattamento e regia Annalisa Bianco
produzione Egumteatro

SAB. 29 NOV. ore 20.00
RADIODRAMMA
I quattro Moschettieri in America
dedicato ad Angelo Nizza e Riccardo Morbelli
testo Giovanni Guerrieri
regia Giovanni Guerrieri, Giulia Gallo
con la collaborazione di Giulia Solano
con Marco Azzurrini, Gabriele Carli, Paolo Castellano, Giulia Gallo,
Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano,
Carlo Ipata, Matteo Pizzanelli,
Federico Polacci, Giulia Solano,
Daniele Tarini
produzione I Sacchi di Sabbia/ Santarcangelo •14
con la collaborazione di Radio 3 Rai-Piccola Radio e di PuntoRadio Cascina
e con il Sostegno della Regione Toscana

DOM. 30 NOV. ore 20.30
Deve trattarsi di autentico amore per la vita
adattamento di Giulia Calligaro
da Diario 1941-1943 di Etty Hillesum
traduzione Chiara Passanti e Tina Montone, Adelphi
voce Laura Marinoni
musica originale arpa e armonica Gian Mario Conti
prima rappresentazione: Festival DeSidera di Bergamo giugno 2014
nel centenario della nascita di Etty Hillesum
Ad arricchire il cartellone anche le proposte ascoltabili solo sul sito www.tuttoesaurito.rai.it
*Eduardo pari e dispari  vi propone quattro radiodrammi registrati da Eduardo De Filippo nel 1959,  e il  ciclo curato da Antonio Audino Eduardo a trent’anni dalla scomparsa.

*Dimore dei suoni, quattro lezioni-spettacolo registrate lo scorso maggio nella Sala A di Via Asiago, nell’ambito della collaborazione tra Radio3 e l’Università La Sapienza di Roma per la V edizione del Laboratorio di Drammaturgia sonora a cura di Valentina Valentini.

Eduardo  pari e dispari

Dolore sotto chiave
regia Eduardo De Filippo
Personaggi e interpreti: Eduardo De Filippo, Lucia, sua sorella: Titina De Filippo, il Professor Ricciuti: Lauro Gazzolo, la signora Paola: Regina Bianchi, il fotografo Musella: Renato Cominetti, lo scultore Tremoli: Riccardo Cucciolla, Michele: Pietro Carloni, il postino: Carlo Pennetti, la signora Armida: Giulia d’Aprile

Occhiali neri
regia Eduardo De Filippo
Personaggi e interpreti:
Mario Spelta: Achille Millo, Maria, sua sorella: Regina Bianchi, Assunta: Maria Hilde Renzi, il dottore: Pietro Carloni, il suo assistente: Pietro De Vico, la signora Covelli: Pupella Maggio, Rafele: Eduardo De Filippo, Salvatore:Antonio Casagrande, un ragazzo: Vittorio Artesi

L’ultimo bottone
regia Eduardo De Filippo
Personaggi e interpreti:
Giacomo: Eduardo De Filippo, Carlino: Pietro De Vico, il dottor Pietro Sciarretta: Pietro Carloni, il marchese Eduardo Bottone: Vittorio Artesi, Giulietta: Liana Trouche’, Francesca: Pupella Maggio, una guardia: Enzo Cannavale

Quinto piano ti saluto
regia di Eduardo De Filippo
Personaggi e interpreti:
Vastianello: Pietro De Vico, Innaro:Enzo Petito, Spachieppe: Enzo Cannavale, Speniello: Gennaro Palumbo, O’Turco: Antonio Casagrande, Federico:Lello Grotta, O’Roberto: Pietro Carloni, Giacomo: Eduardo De Filippo, Cuzzechiello: Riccardo Grillo, Salvatore: Ettore Carloni
Eduardo a trent’anni dalla scomparsa
a cura di Antonio Audino

1) La drammaturgia di Pirandello fu un punto di riferimento costante per Eduardo, con attraversamenti espliciti nell’interpretazione de Il berretto a sonagli o nell’adattamento della novella L’ abito nuovo.
2) I fratelli Titina e Peppino: un rapporto umano e familiare complesso, con strade artistiche e di vita differenti.
3) Raffaele Viviani e Eduardo: antagonisti, opposti inconciliabili?
4) In Miseria e nobiltà di Scarpetta, Eduardo ritrova la scrittura del padre che non l’aveva mai riconosciuto.
5) l successo di Eduardo all’estero, e i  problemi di adattamento alle altre lingue.
Dimore dei suoni
a cura di Valentina Valentini

Hubert Westkemper –  Creare spazi sonori
Alvin Curran –  The World is My Mother Tongue
Luigi Ceccarelli –  Appunti per un teatro musicale
Enzo Diliberto, Ilario Melandri – Il suono immaginato

www.radio3.rai.it

Ti potrebbe interessare anche...

Share