Anna's corner, musica e concerti — 10/06/2014 07:44

Round di Gabriele Marangoni, LongLake Festival di Lugano

Share

tumblr_n5ha2fIRYd1slrca6o1_500

LUGANO –  Gabriele Marangoni  presenta Venerdì 4 luglio 2014 alle 20.30 al Teatro Foce di Lugano  in prima assoluta al LongLake Festival di Lugano, la composizione ROUND – atto sonoro per pianoforte, percussioni, 2 fisarmoniche e 4 sopraniROUND è  una storia d’amore, un ‘esperienza sonora contemporanea. Una partitura che unisce testo, suono e gesto, partitura la cui direzione è affidata a Dario Garegnani, tra i più affermati  direttori di oggi di musica contemporanea.

Dell’ ensemble, tutto al femminile, fanno parte la pianista Tatiana Shapovalova, la percussionista Rina Fukuda, le fisarmoniciste Ljubinka Kulisic e Sara Calvanelli e le quattro soprano Federica Napoletani, Ayumi Togo, Margit G.Fodor e Alice Rossi. La sua creazione  è stata un intreccio di competenze e di persone che hanno voluto sperimentare come Luisa Castellani, tra le più importanti voci del panorama musicale contemporaneo, voce prediletta dallo stesso Luciano Berio, che ha supervisionato la scrittura per i quattro soprani (sue allieve) e ha profuso tutta la sua esperienza ed energia nel progetto che vede anche la collaborazione del Conservatorio della Svizzera italiana di Lugano che si dimostra sempre più un centro  sempre attento alla sperimentazione contemporanea.

L’artwork grafico ” Processes” che rappresenta visivamente ROUND è stato realizzato dall’artista svizzera, di origini italiane, Valentina De’ Mathà, figura tra le più originali dell’arte contemporanea. Una visione ispirata dal testo, scritto dallo stesso Gabriele Marangoni, che pone l’attenzione su quell’istante di alienazione che segue il principio dell’innamoramento.  ROUND in occasione della prima assoluta sarà preceduto dall’Ouverture “What are you?”, affidata all’ensemble  per la  guida di Dario Garegnani.

gabri

 

Quando vidi, lì s’inizio’ la finitudine del corpo
Le pelli ed i volti si sfogliarono fino al solo tessuto.
Nella nudita’, scarnato e chino sulle curvita’. 
Gli occhi piansero le menti, perirono e si tacque.

L’interno tremito organico fu unica litanica ripianta voce, 
orizzonte che mai più basso si vide.
Lì, chino. Ricurvo e pianto.

E li fù.    Come gocce d’amore in un campo di grano. 
Le vene si strinsero, il sangue evaporò.  

 

 

Gabriele Marangoni composizione e testo
In collaborazione con il Conservatorio della Svizzera italiana

Dario Garegnani direttore
Tatiana Shapovalova pianoforte

Rina Fukuda percussioni
Sara Calvanelli, Ljubinka Kulisic fisarmoniche
Federica Napoletani, Ayumi Togo, Margit G.Fodor, Alice Rossi soprani
Luisa Castellani consulenza artistica

Valentina De’ Mathà  artwork

 

 

gabrw

 

Dal suo curriculum artistico si legge che  Gabriele Marangoni ha ottenuto il Master in Advanced Studies in Contemporary Music Performance and Interpretation per la guida del Maestro Sergio Scappini presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano. Diplomato in fisarmonica con il massimo dei voti presso il Conservatorio G.Verdi di Milano dove affronta anche gli studi di composizione con Dario Maggi. All’Università degli Studi di Torino ha conseguito la laurea in Scienze e Tecnologie dell’Arte con Ernesto Napolitano. Dal 2004 è compositore e strumentista di Markus Zohner Theater Compagnie, compagnia teatrale di Lugano tra le più innovative a livello mondiale. Realizza e esegue le musiche delle produzioni “Hans Christian Andersen”, “KOSOVO:BLOOD:THEATRE:PROJECT, The Last Supper”, “Giulietta&Romeo&Juliet”, “DIOfemmina”. Ha registrato in prima esecuzione assoluta presso gli studi Rai l’opera Mise in Abime di Yuval Avital. Per la Radio della Svizzera Italiana ha inciso le musiche del radiodramma Radio 2 di Samuel Beckett. Nel 2010 scrive il testo Della morte,della follia. per la produzione di 7 performance testuali seriali con musiche di K.Stockhausen.

 

 

informazioni

pushkunst@gmail.com +39 393 4449928

www.gabrielemarangoni.tumblr.com


Ti potrebbe interessare anche...

Share