Articles By: tommaso.chimenti tommaso.chimenti
Nato nel 1973 a Firenze, dove tutt'ora vive. Laureato in Scienze Politiche, critico teatrale per “Il Fatto Quotidiano”. Ha cominciato con il settimanale “Metropoli” per poi passare al “Corriere di Firenze”, e per il sito specializzato www.scanner.it. Scrive anche per i mensili “Lungarno” e “Ambasciata Teatrale”. Ha collaborato inoltre con il sito “corrierenazionale.it”, con quotidiano “Qui Firenze”. Fa parte della giuria del Premio “Rete Critica”. Iscritto all’A.N.C.T., Associazione Nazionale Critici Teatrali, giurato per il “Premio Ubu” dal 2007. Curatore del volume “Mare, Marmo, Memoria” sull’attrice-autrice Elisabetta Salvatori (Edizioni Titivillus, agosto ’08). Autore di vari testi teatrali rappresentati.

Mantenere il passato e spingersi verso il futuro?
/ 11/08/2014 15:33

Mantenere il passato e spingersi verso il futuro?

ANGHIARI – Il Teatro Povero di Monticchiello, il Bruscello di Montepulciano, la Tovaglia a Quadri di Anghiari. Che cosa hanno in comune questi tre paesi oltre al fatto di essere in terra toscana, tra Siena ed Arezzo? La storia certamente, ma anche quella consapevolezza che, attraverso il teatro, declinato in tre maniere differenti con l’unica radice popolare e paesana, fa di un […]

L’uomo: l’unico animale che lotta per la sua autodistruzione
/ 10/08/2014 10:23

L’uomo: l’unico animale che lotta per la sua autodistruzione

PASSO DELLA FUTA – “…di non partire più e di non obbedire per andare a morire per non importa chi. Per cui se servirà del sangue ad ogni costo andate a dare il vostro se vi divertirà. E dica pure ai suoi se vengono a cercarmi che possono spararmi io armi non ne ho”. (Boris Vian, “Il disertore”) Il luogo […]

Lo sliding doors dell’esistenza
/ 03/08/2014 15:05

Lo sliding doors dell’esistenza

RADICONDOLI – Una storia come uno sparo a raggiera di quelli a pallettoni da caccia esploso nel tempo di trent’anni, mirando al cuore della periferia milanese che diventa periferia dell’anima, periferia dei sentimenti. L’inizio di “Potevo essere io” (testo vincitore del Bando Nextwork 2013 al Teatro dell’Orologio di Roma) ne è anche la conclusione, tutto parte e muore dal medesimo […]

Radicondoli: a cosa servono i premi?
/ 31/07/2014 13:47

Radicondoli: a cosa servono i premi?

RADICONDOLI – Qualche giorno fa ad un convegno organizzato a Rieti a tema la critica on line e la critica cartacea è saltato fuori il tema del passaggio di consegne, l’eredità giornalistica e critica dei colleghi senior verso le nuove generazioni. Inevitabile il pensiero al “Premio Radicondoli”, o meglio “Nico Garrone” rivolto, uno dei pochi se non l’unico, alla giovane […]

La vita sta nella pancia del mare
/ 31/07/2014 10:23

La vita sta nella pancia del mare

LARI – “Ho conosciuto il mare meditando su una goccia di rugiada” (Kahlil Gibran) “Il mare è un antico idioma che non riesco a decifrare” (Jorge Luis Borges) “Si ottiene dal mare quello che ci offre, non quello che vogliamo. Le nostre reti, coffe, nasse sono una domanda” (Erri De Luca) Poveri ma belli. Cronache di poveri amanti. In un […]

Il Don Chisciotte moderno e una strada senza sfondo
/ 30/07/2014 17:58

Il Don Chisciotte moderno e una strada senza sfondo

LARI – “… a lui non importava niente di quello che faceva la gente solo una cosa per lui era importante e si esercitava continuamente per sviluppare quel talento latente che è nascosto tra le pieghe della mente e la notte sdraiato sul letto, guardando le stelle dalla finestra nel tetto con un messaggio voleva prendere contatto, diceva: Extraterrestre portami […]

Pinocchi senza fili
/ 29/07/2014 15:07

Pinocchi senza fili

LARI  (Pisa) – Lontano dalle urla del passato, lontano dal pornografico provocatorio di “Lolita”, lontano dalla rabbia che li ha contraddistinti nel loro decennale percorso, i Babilonia Teatro, qui con Enrico Castellani alla regia, al mixer, alla drammaturgia, deus ex machina e grande burattinaio di questo “Pinocchio”. Il titolo pare essere fuorviante, almeno all’inizio. Tre persone stanno sulla scena, si […]

Poco burlesca l’operetta: la sofferenza e la liberazione
/ 23/07/2014 09:33

Poco burlesca l’operetta: la sofferenza e la liberazione

SAN GIMIGNANO – I rimandi sono quelli classici, riconoscibili. Lo stile inconfondibile è fortemente quello di Emma Dante, certamente, i temi di fondo gli stessi che legano il lungo lavoro drammaturgico e scenico dell’autrice e regista palermitana. Questo “Operetta burlesca”, che soffre del confronto con “Le sorelle Macaluso” sfornati nello stesso periodo, ripercorre il filone legato non tanto all’omosessualità ma […]

All’Argine le parole hanno un senso più vero
/ 18/07/2014 18:51

All’Argine le parole hanno un senso più vero

SAN LAZZARO (BO) – “Perché a vent’anni tutto è ancora intero, perché a vent’anni è tutto ‘chi lo sa’” (Francesco Guccini, “Eskimo”) C’è chi usa parole come “comunità”, “integrazione”, “territorio” ed una volta che ti aggiri in loco se ne sente e capisce e percepisce il vuoto contenutistico, la bella confezione, la scatola preparata al consumo ma si annusa che […]

Una risata non ci salverà. Uomo sinonimo di guerra
/ 16/07/2014 13:39

Una risata non ci salverà. Uomo sinonimo di guerra

TERRANOVA BRACCIOLINI (Arezzo) –“L’attentato alle Torri Gemelle è stato “a più grande opera d’arte possibile nell’intero cosmo”, Karlheinz Stockhausen L’assunto dal quale parte l’analisi politicamente scorretta di questo Puk contemporaneo guascone ed a tratti irritante e Grillo Parlante irriguardoso è che “La guerra non è disumana”. Anzi la guerra, visto che è una delle cose più evidenti e palesi e […]