ALTRITEATRI — 24/02/2018 19:15

“Il Terzo Occhio”: la stagione di teatro contemporaneo del CeDAC TsE a Cagliari

Share

CAGLIARI – Nasce “Il Terzo Occhio” – la nuova Stagione di Teatro Contemporaneo organizzata dal CeDAC in collaborazione con il Teatro del Segno: quattro pièces in cartellone tra i mesi di febbraio e aprile al TsE di Is Mirrionis a Cagliari, per una vetrina dedicata alle nuove creatività. Titolo emblematico per la kermesse che accende i riflettori sui giovani talenti della scena e insieme mira a valorizzare un nuovo spazio, che ha preso vita grazie all’impegno della compagnia Teatro del Segno, ed aspira a diventare una realtà riconosciuta all’interno del quartiere oltre ad essere un nuovo palcoscenico aperto alla città.

Monologo quantistico

Michele Riondino (“Il giovane Montalbano” nell’omonima serie televisiva e prossimamente sul piccolo schermo ne “La mossa del cavallo” dal romanzo di Andrea Camilleri) sarà il protagonista di “Angelicamente Anarchici/ Don Andrea Gallo e Fabrizio De André” , di cui firma anche la regia, chiamato ad inaugurare la stagione, sabato 24 febbraio alle 21, dando voce all’indomito “prete di strada” e al suo “quinto Vangelo” ispirato alle canzoni dell’artista genovese. La scrittrice e giornalista Gabriella Greison con il suo 1927 – Monologo Quantistico sabato 10 marzo alle 2, rievocherà l’atmosfera degli incontri tra gli scienziati – che Albert Einstein chiamava “witches’ Sabbath” (il riposo delle streghe) – in cui ha preso forma la rivoluzionaria teoria dei quanti.

Angelicamente Anarchici Michele Riondino @Andrea Gatopoulos

Focus sul Progetto Manhattan e la creazione della prima bomba atomica. sabato 17 marzo alle 21 con un’intensa Cinzia Spanò, autrice e interprete de “La moglie / Viaggio alla scoperta di un segreto”, dedicato alla figura di Laura Capon, moglie di Enrico Fermi. mercoledì 11 aprile alle 21 un grottesco ritratto di famiglia “Vania” (selezione In-Box 2017), originale e pluripremiato progetto di drammaturgia collettiva liberamente ispirato allo “Zio Vanja” di Anton Čechov: ideazione e regia di Stefano Cordella e sulla scena Francesca Gemma, Vanessa Korn, Umberto Terruso e Fabio Zulli per una riflessione sul male di vivere e le moderne inquietudini.

Il Terzo Occhio” si inserisce nell’ambito del Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna del CeDAC e inaugura una collaborazione con il Teatro del Segno nell’ambito del progetto pluriennale Teatro Senza Quartiere/ per un quartiere senza teatro” con l’intento di offrire al pubblico del capoluogo un’interessante panoramica sulla drammaturgia contemporanea, privilegiando temi importanti e attuali – dal dilemma tra etica e scienza all’emarginazione sociale, trasfigurata in poesia nelle canzoni di Fabrizio De André alla vertigine del vuoto tra alienazione e disincanto alle soglie del terzo millennio.

Compagnia Oyes Vania @Matteo Gilli

www.cedacsardegna.it 

 in copertina foto spettacolo “Vania” Compagnia Oyes

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: