ALTRIFESTIVAL, Danza — 23/09/2017 16:38

FIND 35 – performances on the road: Festival Nuova Danza 35esima edizione a Cagliari

Share

CAGLIARI – Incursioni urbane e coreografie d’autore al Festival Nuova Danza (35 esima edizione) in programma dal 19 settembre al 13 novembre) in scena tra Cagliari e Serrenti: artisti del calibro di Micha van Hoecke e Emio Greco con Pieter C. Scholten, il Collectif Art Mouv’/Zone Libre e il Ballet National de Marseille/ICK, Paula Quintana e Luca Massidda, la Mandala Dance Company, Le Supplici, Versiliadanza, Točnadanza, Gruppo e-Motion, Borderline. Residente sull’Isola la Compagnia Danza Estemporada, l’ASMED/Balletto di Sardegna e Maya Inc. Un focus sulle moderne declinazioni dell’arte di Tersicore e spazio ai nuovi talenti – in collaborazione con Anticorpi XL per la Serata Explò con la Compagnia Prendashanseaux e Danza Urbana XL; Joshua Monten e il Collettivo Pirate Jenny, il progetto QLab/Maya Inc con il Liceo Artistico “Giuseppe Brotzu” di Quartu Sant’Elena. Le creazioni nate nell’ambito del bando SIAE Sillumina e le performances a bordo e alle fermate degli autobus in collaborazione con il CTM.

Ouverture nel segno degli “Esercizi di Stile” di Raymond Queneau con “Sull’autobissolo, sull’autobussolo”, progetto itinerante di Senio Giovanni Barbaro Dattena – da un’idea di Cristiana Camba – con le apparizioni di bizzarri personaggi, creature sognanti e misteriose per le strade e sui pullman cittadini.

 

Cheerleaders

“Body Moods” di Claudio Malangone per Borderline Dance, un percorso cangiante ispirato ai quattro “temperamenti” di Ippocrate ha inaugurato il cartellone cagliaritano (Auditorium Comunale ,Teatro Massimo, Ex-Art , Corso Vittorio Emanuele (fino al 1 ottobre). I misteriosi “ricami” di un raffinato gioco d’incastri di corpi in movimento con “Seagull Sleeps” di Fabrizio Favale per Le Supplici/KLM.

Sabato 23 alle 18 all’Ex-Art “Crossover” di e con Manolo Perazzi, con Angela Valeria Russo , Gruppo e-Motion, sulla percezione della realtà tra astrazione e azione, prologo a uno degli eventi clou: “Pensieri dell’Anima. Ritratto di Micha van Hoecke” (sabato 23 alle 21 Auditorium) in cui il coreografo si racconta tra danza e parole, in un’intervista tra memorie teatrali e istantanee con i danzatori di OFFBEAT.lab | Padova Danza. Progetto QLab all’Auditorium domenica 24 settembre dalle 18 con le performances – “An Addiction”, “Raw” e “Divisi” create dagli studenti del Liceo Artistico con la supervisione Matteo Corso. Alle 21.15 “Pieles” di Paula Quintana, per un viaggio oltre la dimensione della coscienza, dove s’impara a «fluttuare nel silenzio» e «vivere nell’invisibile».

 

emio greco ballet national de marseille bolero foto di ©jean charles verchere

Lo “Studio per Anime Perdute” di Estemporada, coreografia e regia di Livia Lepri ispirata – al tormento e l’estasi – da Leopardi a Caravaggio e Beethoven (lunedì 25 settembre ore 21) e “In-Habit” di Francesca La Cava per Gruppo e-Motion (mercoledì 27 alle 21) sul senso dell’esistenza in un’aritmetica di corpi e segni. Il fascino dell’ “Ossidiana” di Antonio Bissiri e la Compagnia Prendashanseaux (giovedì 28 settembre ore 18) all’Ex-Art per la Serata Explò di Anticorpi XL e alle 18.30: “Indietro a Sconosciuti” di Luca Massidda, riflessione sull’amore sulle note di “Live to Tell” – Instrumental Suite di Patrick Leonard. Sempre il 28 alle 21, “Le Mille Gru” di Mandala Dance Company, dedicato a Sadako Sasaki, vittima dell’esplosione della bomba atomica su Hiroshima e simbolo della pace.

 

Viaggianti

Mandala propone anche “Focus” venerdì 29 settembre alle 18, opera-manifesto della poetica della coreografa Paola Sorressa su “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi rielaborate da Max Richter, Alle 21 la prima nazionale de “The Place To Be” del Collectif Art Mouv’/Zone Libre in una fusione di danza, teatro, musica e arti visive per una nuova idea di creazione che mette in discussione il ruolo, e il “luogo” sociale dell’artista sulle orme di Fluxus, con la partitura coreutica di e con Hélène Taddei Lawson e Alexandre Blondel. Musiche di Tommy Lawson. Intriganti dualismi in “Two/ Bolero” di Emio Greco e Pieter C. Scholten per il Ballet National de Marseille/ICK, tra legami e contrasti, fusione e separazione, e il moltiplicarsi dell’immagine di un «corpo in rivolta» ripensato per un ensemble, sull’ipnotica musica di Maurice Ravel (venerdì 29 e sabato 30 settembre alle 21) al Teatro Massimo di Cagliari – in collaborazione con Sardegna Teatro.

 

Le mille Gru

“Cheerleaders” del Collettivo Pirate Jenny, un’indagine sulle dinamiche interne e lo spirito di comunità a cura di Elisa Ferrari, Davide Manico e Sara Catellani (Corso Vittorio Emanuele domenica 1 ottobre dalle 18.30) per la Danza Urbana XL di Anticorpi. Trittico all’Auditorium Comunale (domenica 1 ottobre ore 20) con la prima nazionale di “Falls” di e con Matteo Corso sulla ricerca di nuovi equilibri in un mare di libri e di “Zato’”, ispirato alla figura leggendaria di Zatoychi, detto Zato’, tra metamorfosi e danze, al ritmo delle percussioni. Nuove produzioni dell’ASMED/ Balletto di Sardegna e l’anteprima di “Lumen me lumen” e “120 grammi” – per il progetto Sillumina.

Paula Quintana

Il XXXV Festival Nuova Danza – organizzato da Maya Inc. con il sostegno del MiBACT, degli Assessorati alla Cultura e al Turismo della Regione Sardegna, del Comune di Cagliari e della Fondazione di Sardegna proseguirà dal 20 ottobre al 13 novembre tra Cagliari e Serrenti con gli appuntamenti del FIND ragazzi – dedicato ai più giovani. Il Festival di Video Danza “Breaking 8” – il 6 e 7 dicembre.

Il 20 ottobre all’Auditorium Comunale di Cagliari la presentazione del FIND-er inserito in Sillumina dedicato ai nuovi talenti, giovani coreografi, gruppi e compagnie.

 

 

http://www.festivalnuovadanza.it

 

 

https://www.facebook.com/festivalnuovadanza/?fref=ts

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: