Alla “Scoperta delle parole” è dedicata la nuova Stagione 2018/19 del Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

Share

MILANO – C’era molta attesa nel conoscere la nuova Stagione teatrale del Piccolo Teatro di Milano presentata a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, dove il direttore Sergio Escobar ha svelato le scelte artistiche per il 2018-19. Un programma che comprende ben 17 gli spettacoli prodotti, oltre a sette nuove produzioni, dieci riprese, 32 spettacoli ospiti di cui la metà sono allestimenti di compagnie private, sette internazionali e per la prima volta al Piccolo tre registi tra i quali ci sarà Declan Donnellan chiamato ad aprire la Stagione e nel 2019/20 sarà la volta di una nuova produzione firmata da Thomas Ostermeier, il direttore della Schaubühne di Berlino firmerà il primo allestimento italiano, con un cast di attori italiani, Il Ritorno a Reims di Didier Eribon. Declan Donnellan, Leone d’oro alla carriera, sceglie per la sua prima produzione al Piccolo e in Italia La tragedia del vendicatore de drammaturgo inglese giacobita Thomas Middleton nella versione italiana di Stefano Massini. In scena: Ivan Alovisio, Alessandro Bandini, Marco Brinzi, Fausto Cabra, Martin Ilunga Chishimba, Christian Di Filippo, Raffaele Esposito, Ruggero Franceschini, Pia Lanciotti, Errico Liguori, Marta Malvestiti, David Meden, Massimiliano Speziani, Beatrice Vecchione.

-ritratto di Declan Donnellan e Nick Ormerod (©Michelangelo Marchese), regista e scenografo di “La tragedia del vendicatore”

Per la prima volta sul palco del Piccolo sale anche un regista acclamato in tutta Europa: Milo Rau che ha debuttato di recente al Kunstenfestivaldesarts 2018, al Théâtre National Wallonie Bruxelles con il suo ultimo lavoro The repetition, Histoire(s) du théâtre (I) che si potrà vedere a Milano nella primavera del 2019.

The Repetition Milo Rau  Histoire(s) du théâtre (I) foto di Hubert Amiel

Il Piccolo può fregiarsi di vantare motivo d’orgoglio la scelta vincente delle lunghe teniture in scena (analizzando la copertura dei posti nella precedente stagione ) e per la sensibilità dimostrata nei confronti della drammaturgia contemporanea e di una dimensione ‘europea’ che – come ha spiegato il direttore Sergio Escobar -, non significa solo scegliere di rappresentare spettacoli in lingua originale ma perseguire la volontà di dare continuità alle relazioni durature con artisti internazionali che per la prima volta firmano produzioni in lingua italiana e con attori italiani.

Copertina del libretto Stagione Piccolo di Emilio Isgrò

«L’opera d’arte, La scoperta delle parole, “copertina della stagione” che Emilio Isgrò ci ha regalato, ne è il miglior manifesto evocativo e poetico: tra le parole si scopre il senso del viaggio, nelle cancellature non rimozioni, ma il trovare nel grande testo della vita l’ “improbabile possibile; necessario” nell’accatastarsi dei ricordi, nella sedimentazione della memoria il senso del presente, del futuro scrive Escobar nel libretto della Stagione Questa è la responsabilità che condividiamo con voi spettatori, per continuare a (ri)scrivere l’idea di cittadinanza, di identità come racconto. Siamo alla settantaduesima stagione, ma anche alla terza dal riconoscimento, dopo decenni, dell’autonomia di Teatro d’Europa: una assunzione di responsabilità in più per interpretare il presente. Responsabilità che si traduce in scelte, anche “coraggiose”».

 

On the other side of the courtain

 

Scorrendo il programma Giorgio Sangati dirige Sandro Lombardi e Paolo Pierobon nella versione firmata da Stefano Massini di Cuore di cane di Bulgakov; Marco Paolini porta in scena, con la regia di Gabriele Vacis, la sua rilettura del racconto di Ulisse. Jacopo Gassmann dirige per la prima volta al Piccolo un testo di Juan Mayorga, Il ragazzo dell’ultimo banco. Marco Paolini firma per la prima volta una produzione del Piccolo con Nel tempo degli dèi con la collaborazione alla scrittura di Francesco Niccolini e la regia di Gabriele Vacis. Sui palcoscenici dello Strehler, Grassi e Melato del Piccolo si esibiranno per quanto riguarda i 32 spettacoli in programma Massimo Popolizio, Glauco Mauri, Fabrizio Gifuni, Federico Tiezzi, Emma Dante, Umberto Orsini, Roberto Sturno, Ottavia Piccolo, Maddalena Crippa, Franco Branciaroli, Gabriele Lavia, Silvio Orlando, Pippo Delbono, Lucia Calamaro, Renato Carpentieri, Moni Ovadia, Fausto Russo Alesi, Serena Sinigaglia, Roberto Andò,Carmelo Rifici, Andrea Renzi, Pierpaolo Sepe, Mario Perrotta, Tony Laudadio, Lino Musella, Valerio Binasco, Alessandro Serra, Lucrezia Guidone, Lino Guanciale, Franco Però, Renato Sarti, Mitipretese, Imma Villa.

Your Gogol. The Last monologue Anastasia Blur

Tra questi Finale di partita della Compagnia Mauri Sturno, il Progetto Beckett-Kurtág che unisce il Piccolo al Teatro alla Scala dove andrà in scena Fin de partie, composizione e drammaturgia di György Kurtág e Milano Musica con il 27° Festival Milano Musica György Kurtág. Ascoltando Beckett.

Il nuovo spettacolo della Compagnia di San Patrignano, Di forme mutate in corpi nuovi per Coro e Soli, scritto e diretto da Pascal La Delfa; Ci avete rotto il caos, uno spettacolo sul tema del bullismo, messo in scena dagli attori detenuti del IV Reparto del Carcere di Milano-Bollate e dalla compagnia Corpi Bollati. Dio ride (Nish Koshe): nel 25 esimo anniversario di Oylem Goylem, Moni Ovadia, debutta con un nuovo spettacolo. Il progetto speciale dedicato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico: il ritorno in scena, dopo 32 anni, di Hamletmachine, nato nel 1977, dall’incontro tra Heiner Müller e Robert Wilson; Un ricordo d’inverno e Notturno di donna con ospiti di Annibale Ruccello con Arturo Cirillo;

Occident express tratto da una storia vera, raccontata da Stefano Massini e interpretata da Ottavia Piccolo; Torna in scena il testo di Angela Demattè, diretto da Carmelo Rifici, Avevo un bel pallone rosso: il rapporto tra Mara Cagol e il padre, dalle montagne alla clandestinità nelle Brigate Rosse con Andrea Castelli e Francesca Porrini. Nell’ambito di NEXT: Ritratto di donna araba che guarda il mare di Davide Carnevali, regia Claudio Autelli e Io non sono un gabbiano, scritto e diretto da Stefano Cordella;Andrea Renzi e Pierpaolo Sepe dirigono Il servo di Robin Maugham. In scena, insieme a Renzi, Tony Laudadio e Lino Musella

Fabrizio Gifuni rende omaggio al Principe di Danimarca con un concerto in cui la voce dell’Amleto shakespeariano si intreccia all’affresco sonoro di Šostakovič nell’interpretazione dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi dai Fratelli Karamazov di Dostoeskij, Serena Sinigaglia mette in scena uno spettacolo sul libero arbitrio e il senso rivoluzionario del perdono. Fausto Russo Alesi è Ivan Nel nome del padre: Mario Perrotta, accompagnato da Massimo Recalcati, dedica ai padri: il primo capitolo di una trilogia in prima assoluta al Piccolo. Federico Tiezzi con La signorina Else (interpretata da Lucrezia Guidone), di Arthur Schnitzler.

Ragazzi di vita, il romanzo di Pasolini riscritto per il teatro e diretto da Massimo Popolizio, su drammaturgia di Emanuele Trevi con Lino Guanciale. Antigone della compagnia composta dai giovani detenuti del Carcere minorile Beccaria di Milano e con gli attori della compagnia Puntozero. Il direttore artistico del Teatro Stabile di Torino, Valerio Binasco rilegge il “mito” di Don Giovanni. Franco Branciaroli è Jean Valjean nella messa in scena teatrale di uno dei capolavori della letteratura: I Miserabili di Victor Hugo. I giganti della montagna di Pirandello con Gabriele Lavia

Si nota all’imbrunire, scritto e diretto da Lucia Calamaro, con Silvio Orlando. Emma Dante dirige La scortecata, novella di Giambattista Basile.Umberto Orsini è Il costruttore Solness di Ibsen. Regia di Alessandro Serra. Le attrici/registe di Mitipretese,Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti e Mariángeles Torres con Roma ore 11 Troiane/frammenti di tragedia, Festa di famiglia. Renato Carpentieri è Prospero nella Tempesta di Shakespeare diretta da Roberto Andò. Scannasurice con Imma Villa voce e corpo del femminiello di Enzo Moscato. Il Piccolo Teatro entra in eccezionale nel Cenacolo Vinciano con il progetto realizzato in collaborazione con il Museo del Cenacolo Vinciano, per rendere omaggio, grazie al carisma di Sonia Bergamasco, a una donna di passione e determinazione straordinarie, Fernanda Wittgens, alla quale si deve la sopravvivenza del capolavoro di Leonardo.

Vachtangov State Academic Theatre di Mosca, Evgenij Onegin,

Tra gli spettacoli internazionali si segnala Le Stagioni russe in Italia, festival promosso dal Ministero russo della Cultura – con i protagonisti Valerij Fokin, Andrij Zholdak, Rimas Tuminas, Anton Okoneshnikov. Al Teatro Strehler e allo Studio Melato vanno in scena tre spettacoli del Teatro Alexandrinskij di San Pietroburgo – Your Gogol. The last monologue, scritto e diretto dal suo direttore, Valerij Fokin, On the other side of the curtain, con la regia di Andrij Zholdak, e The Twelve, diretto da Anton Okoneshnikov – e una produzione del Vachtangov State Academic Theatre di Mosca, Evgenij Onegin, scritto e diretto da Rimas Tuminas.  La Compañia Nacional de Teatro Clásico di Madrid con La dama duende, un classico del teatro spagnolo che la regista Helena Pimenta interpreta con uno sguardo particolarmente attento al femminile.  Nel mese di giugno 2019, Milano incontra la Grecia, un festival che ha lo scopo di promuovere la cultura greca oltre i confini nazionali voluto dal Ministro della Cultura Greca, Lydia Koniordou, già straordinaria interprete della coproduzione del Piccolo Odyssey di Robert Wilson.

Immagine di scena de La dama duende Compañia Nacional de Teatro Clásico di Madrid

Inoltre ci saranno le riprese di spettacoli e la stagione dedicata al teatro per ragazzi oltre la tournée  de La tragedia del vendicatore, Elvira, Arlecchino, Il teatro comico, Bestie di scena, Fine Pena: ora

Il programma della Stagione 2018/19

settembre 2018 Grassi/Studio MITO SettembreMusica
12 – 13 sett 2018 Studio Di forme mutate in corpi nuovi
14 – 23 sett 2018 Grassi/Chiostro TRAMEDAUTORE
25 – 26 sett 2018 Studio Ci avete rotto il caos
26 – 27 sett 2018 Grassi Il miracolo della cena
29 sett – 3 ott 2018 Studio Milano Film Festival
2 – 14 ott 2018 Grassi Dio ride (Nish Koshe)
6 – 7 ott 2018 Studio The Yellow Shark
9 ott – 16 nov 2018 Strehler La tragedia del vendicatore
16 – 20 ott 2018 Studio Hamletmachine
16 – 21 ott 2018 Grassi Occident Express
22 – 24 ott 2018 Studio Un ricordo d’inverno
23 ott – 4 nov 2018 Grassi Finale di partita
26 – 28 ott 2018 Studio Notturno di donna con ospiti
30 ott – 4 nov 2018 Studio Avevo un bel pallone rosso
6 nov – 9 dic 2018 Scatola Magica Alla caccia del teatro – Benvenuti al Piccolo
novembre 2018 Chiostro Souq Film Festival
8 – 11 nov 2018 Grassi La dama duende
12 – 13 nov 2018 Grassi Ritratto di donna araba che guarda il mare
13 – 23 nov 2018 Studio Uomini e no
14 – 15 nov 2018 Grassi Io Non Sono un Gabbiano
17 – 25 nov 2018 Grassi Il servo
18 nov 2018 Strehler Baile de Autor (Milano Flamenco Festival)
22 – 25 nov 2018 Strehler Concerto per Amleto
27 – 29 nov 2018 Studio Your Gogol. The last monologue
28 – 29 nov 2018 Strehler Evgenij Onegin
29 nov – 22 dic 2018 Grassi Elvira
1 dic 2018 Strehler On the other side of the courtain
2 dic 2018 Studio The Twelve
5 – 7 dic 2018 Strehler MITJAZZ Festival
11 – 16 dic 2018 Studio Ivan
13 – 21 dic 2018 Strehler Cenerentola
17 – 22 dic 2018 Studio In nome del padre
27 dic 18 – 13 gen 19 Strehler Slava’s Snowshow
27 dic 18 – 6 gen 19 Studio La lampada di Aladino
22 gen – 24 feb 2019 Scatola Magica Alla caccia del teatro – Benvenuti al Piccolo
gennaio/aprile 2019 Strehler Orchestra senza confini XXI edizione
7 – 20 gen 2019 Scatola Magica Il volo di Leonardo
8 – 20 gen 2019 Studio La signorina Else
16 – 27 gen 2019 Strehler Ragazzi di vita
22 gen – 10 mar 2019 Grassi Cuore di cane
22 – 27 gen 2019 Grassi Antigone
29 gen – 10 feb 2019 Strehler Don Giovanni
29 gen – 3 feb 2019 Studio Iliade, mito e guerra
6 – 17 feb 2019 Studio Romeo & Juliet (are dead)
12 – 24 feb 2019 Strehler I Miserabili
27 feb – 10 mar 2019 Strehler I giganti della montagna
27 feb – 3 mar 2019 Studio Se dicessimo la verità
12 – 31 mar 2019 Grassi Si nota all’imbrunire
14 mar – 18 apr 2019 Strehler Nel tempo degli dèi
14 – 24 mar 2019 Scatola Magica Alice nel paese delle meraviglie
21 mar – 18 apr 2019 Studio Il ragazzo dell’ultimo banco
26 – 31 mar 2019 Scatola Magica Il principe ranocchio Swing – Cappuccetto rosso Rock
2 – 14 apr 2019 Grassi La scortecata
16 apr – 12 mag 2019 Grassi Il costruttore Solness
26 – 28 apr 2019 Strehler/Studio Milano per Gaber
2 – 5 mag 2019 Studio Essere Leonardo da Vinci
3 – 5 mag 2019 Strehler Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala
7 – 26 mag 2019 Studio Mitipretese/retrospettiva
8 – 10 mag 2019 Strehler The repetition, Histoire(s) du théâtre (I)
14 – 26 mag 2019 Strehler La tempesta
14 – 19 mag 2019 Grassi Scannasurice
23 mag – 9 giu 2019 Grassi Arlecchino servitore di due padroni
28 mag – 9 giu 2019 Studio Matilde e il tram per San Vittore
29 – 31 mag 2019 Strehler Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra di piazza Vittorio
giugno 2019 Strehler Festival Mix Milano
4 – 9 giu 2019 Strehler La gioia
11 – 16 giu 2019 Studio Milano incontra la Grecia
11 – 23 giu 2019 Grassi L’isola del tesoro (Prima mondiale)
24 – 30 giu 2019 Strehler Milano Flamenco Festival

Il programma completo della Stagione 2018/19 è pubblicato sul sito www.piccoloteatro.it

Ti potrebbe interessare anche...

Share