altrifestival — 18/07/2020 at 20:28

Santarcangelo Festival 2050 si conclude con MDLSX -Silvia Calderoni

di
Share

RUMOR(S)CENA – SANTARCANGELO – Santarcangelo Festival 2050, edizione pandemica diretta da Daniela Nicolò e Enrico Casagrande di Motus, si conclude domenica 19 luglio alle ore 21.30 con la presentazione per la prima volta all’aperto di MDLSX (NELLOSPAZIO), creato con Silvia Calderoni – coautrice e interprete – proprio per il Festival nel 2015. Lo spettacolo torna a Santarcangelo come dono per questa edizione di emergenza che tanto insiste sull’abbattimento dei confini geografici e identitari; è un inno lisergico e solitario alla libertà di divenire, al gender b(l)ending, all’essere altro dai confini del corpo, dal colore della pelle, dalla nazionalità imposta, dalla territorialità forzata, dall’appartenenza a una patria, in cui collidono brandelli autobiografici ed evocazioni letterarie. La direzione artistica del festival sarà anche presente all’ultimo incontro di Santarcangelo Festival 2050, Transfert per Kamera (ore 15.00, Il Cortile di Camilla), a cura di Matteo Marelli e Luca Mosso di Filmmaker festival e realizzato in collaborazione con Filmmaker festival, Rai 3 / Fuori orario, Associazione Culturale Ateatro, che chiama alcuni artisti, studiosi, critici a ragionare insieme sui risultati ma soprattutto sul senso dell’esperienza tra teatro, cinema e televisione.

Silvia Calderoni MDLSX

CINEMA – I direttori di Filmmaker festival Milano hanno inoltre disegnato la rassegna cinematografica Sans Soleil/Visioni rare e non identificate che domenica 19 luglio dalle ore 21.30 propone Felix in Wonderland di Marie Losier (Francia, Germania 2019 – 49 min). Felix Kubin suona sin da quando è bambino. Protagonista della scena musicale sperimentale è passato dalla minimal wave al post-punk, dall’avanguardia elettronica al noise contemporaneo. È un inventore di linguaggi. Lo stesso fa la filmmaker Marie Losier con le immagini: il loro incontro è all’insegna dell’improvvisazione e della performance. Subito dopo verrà proiettata la seconda parte di Bene! Quattro diversi modi di morire in versi, uno dei primi lavori televisivi di Carmelo Bene, andato in onda nell’ottobre del 1977, in due serate su Rai 2. I diversi modi di morire sono nelle parole di quattro grandi scrittori russi, Majakovskij-Esenin-Blok-Pasternak, riadattate e recitate dalla voce di Bene che cura anche la regia. Al Torrione, in vari orari, prosegue la proiezione di Romeo calling Giulietta del giovane collettivo Le Notti, spettacolo teatrale concepito per Zoom in collaborazione con alcuni studenti ISIA di Urbino.


Debutta NELLOSPAZIO alle ore 20.00 la nuova performance di Mara Oscar Cassiani, Be Water, My Friends, realizzata grazie a una serie di incontri pubblici con le cittadine e i cittadini di Santarcangelo, in collaborazione con FLUXO: ispirandosi all’immagine dell’omonimo monologo di Bruce Lee al Pierre Berton Show nel 1971, Mara Oscar Cassiani ha costruito un ballo di gruppo, rendendolo un elemento catalizzatore di identità e diversità, nell’auspicio di un futuro di coesistenza. Il lavoro è realizzato con il supporto di BE PART, progetto quadriennale per lo sviluppo di pratiche artistiche partecipative condiviso da 10 partner dell’Unione Europea e di paesi terzi finanziato dal programma Europa Creativa, e con il sostegno di Santarcangelo Festival e Super Bubble.

Proseguono e terminano poi le performance di Quotidiana.com sui più diffusi Tabù (orari vari, Secsi Shop, negozio via Sancisi 3a), Se respira en el jardín como en un bosque, azione site specific del collettivo spagnolo El Conde De Torrefiel (orari vari, Teatro Il Lavatoio) e il lavoro di Fanny & Alexander tratto da I sommersi e i salvati (3 repliche al giorno, Sala Consiliare del Comune)  con Andrea Argentieri (Premio Ubu 2019 Miglior attore o performer under 35) nei panni di Primo Levi. Sara Leghissa / Strasse coinvolge il pubblico nella “conferenza temporanea” Fake Uniforms (ore 19.00, Interno 14 – via Dante di Nanni 14), esplorando alcune pratiche illegali che consentono di aggirare la legge senza trasgredirla, una produzione Far Festival – Nyon, in collaborazione con FOG Triennale Milano Performing Arts, all’interno del progetto More Than This – Creative Europe. 


MUSICA – Si conclude domenica 19 luglio anche il mini festival musicale BISONTE con lo speciale concerto Love Tore Us Apart (ore 22.00, Sferisterio – ingresso gratuito con biglietto dalle ore 21.00): la cantante e attrice bolognese Angela Baraldi con Giorgio Canali (ex PFM, CCCP e CIS) e Steve Dal Col reinterpreta i Joy Division a 40 anni dalla scomparsa di Ian Curtis, voce e frontman della band di Salford. Un progetto nato nel 2010 con una doppia scommessa – una voce femminile e l’assenza di basso e batteria – vinta nel corso di dieci anni di concerti in giro per l’Italia. Chiudono la serata i dj-set di Sissetta Sinclair e Anna la Rossa.


I biglietti per gli appuntamenti in programma sono al momento esauriti. Ogni giorno dalle ore 10.00, presso la biglietteria in Piazza Ganganelli a Santarcangelo di Romagna, saranno rimessi in vendita gli ultimi posti rimasti disponibili degli spettacoli in programma in quella giornata, in base ai calcoli sulle capienze, stabilite quotidianamente secondo il numero di congiunti e non. A causa delle misure anti-covid e del necessario distanziamento infatti, le capienze degli spazi spettacolo sono state drasticamente ridotte e sono state introdotte nuove regole sugli ingressi (è richiesto di presentarsi 30 minuti prima) e sulle uscite, per evitare possibili assembramenti, oltre all’obbligo di mascherina durante l’accesso.

www.santarcangelofestival.com / info@santarcangelofestival.com

Share

Comments are closed.