spettacoli — 18/07/2016 20:30

Teatro Corte Paganini a Castè

Share

CASTE’ (RICCO – La Spezia) – A Castè, nel comune di Riccò del Golfo di Spezia, ha preso avvio la dodicesima edizione della rassegna di spettacolo e arti varie “CastèLive a Teatro Corte Paganini”. La rassegna, organizzata dagli abitanti e dagli imprenditori di Castè,  è nata nel 2004 per salvare il piccolo borgo dall’abbandono in cui si trovava. Oggi  conta una trentina di abitanti e si è affermata come una meta ambita dagli amanti della natura, dell’arte, delle passeggiate e delle vacanze al di fuori dalle affollate e rumorose località turistiche costiere. L’ambizioso obiettivo degli abitanti è quello di trasformare Castè in una galleria d’arte diffusa, a tale scopo durante tutto l’anno vengono esposte opere artistiche nelle cantine, nei caruggi, nelle case private e nei sentieri che attraversano i bellissimi boschi circostanti; la collezione permanente del borgo conta già diverse opere tra cui una scultura in travertino rosso donata dal famoso artista giapponese Yoshin Ogata.CastèLive a Teatro Corte Paganini proseguirà fino a fine agosto. In programma venerdì 22 luglio r-Esistenze regia di Marco Balma con la Compagnia degli Evasi  : una serata per celebrare e soprattutto, per ricordare, in modo nuovo ed inusuale, i vari tipi di resistenze che l’essere umano è costretto ad attuare da sempre per rendersi degno di essere tale, cioè di “Esistere”.

castè2016

Venerdì 29 Luglio sul palco di Corte Paganini alle 18,30 la reumatologa  Daniela Melchiorre e la trainer Debora de Nuccio   presenteranno il libro “Osteoporosi e Bones for life. Il perché di un’alternativa” , basato sulle teorie della dottoressa Israeliana Ruty Alon, secondo le quali l’osteoporosi si può contrastare con metodologie non farmacologiche ma fisiche. La presentazione sarà accompagnata da una mostra di disegni di Franco Cecchini che hanno come soggetto il corpo e le sue armoniche posture. Alle 21,30” Mi manda Denei”  spettacolo comico di e con Carlo Denei, autore di Striscia la notizia, fondatore dei Cavalli Marci e protagonista di numerose trasmissioni come “Ciro il figlio di Target” , “Buldozer” e “Comedy Club”.  L’attore  interpreta sul palco pezzi di vita realmente vissuta, una vita che è tutta un susseguirsi di piccole disavventure di per sé banali, che si trasformano in psicodrammi se accadono ad un uomo che spacca il capello in quattro.Domenica 7 agosto  alle 21,30  si esibiranno sul palco di Castè Stefano Lasagna e gli “Sgabei”, gruppo comico spezzino formatosi nei laboratori di Colorado. Il comico presenta uno spettacolo che parla delle manie dei nostri tempi su cui in teoria non c’è nulla da ridere, ma la gente ride, e questo è  il mistero. In scena anche il gruppo musicale Moody Tricks, e i comici di Sgabei Giancarlo de Biasi, Pamela Nascetti, Mattia Zoboli, Simone Tonelli e Davide Notarantonio.

11227970_668697606600500_2376782623162331295_o

Sabato 13 e domenica 14 agosto saranno dedicati alla costruzione di una performance che attraverserà il borgo. Il laboratorio, aperto a tutti,  al quale è possibile iscriversi tramite la pagina Facebook teatro Corte Paganini, sarà diretto dal regista  Giovanni Berretta della compagnia Ordinesparso e darà luogo alla performance  “Praenomen” che sarà presentata domenica alle ore 21,30. “La perfomance nascerà dal corpo, abbiamo solo 30 ore per costruirla, né un minuto di più né  uno di meno, 30 ore per preparare un percorso che racconti del rapporto con il proprio nome, delle paure e delle speranze di ogni attore.

 Venerdì 19 agosto Alessandro Bergallo, fondatore del gruppo “ Quellilì “ e esponente di spicco della compagnia del Teatro della Tosse di Genova .  Bergallo presenterà lo spettacolo “Enea e Noi” scritto con Alessandro Begnini  che si ispira ai primi sei libri dell’opera di Virgilio in cui si raccontano  la fuga di Enea e il suo arrivo in Italia, un esempio di come nell’Eneide si rincorrano i più incredibilmente moderni luoghi comuni sulla figura del migrante, la cui narrazione e reinterpretazione costituiscono elementi di sorprendente e divertente attualità.  La rassegna chiuderà, venerdì 26 agosto, con la presentazione dell’ultimo libro di Alberto Cavanna, La nave delle anime perdute, Vincitore del premio selezione Bancarella 2016.

In tutte le date sarà possibile, prima e dopo gli spettacoli, assaggiare specialità culinarie tipiche locali nella piccola ‘osteria’ allestita davanti al Teatro, con la collaborazione delle cucine street-food de ‘La Vagabona’ e ‘Small Fry’.La rassegna è organizzata da Davide Notarantonio, Marco Natale, Roberto Bertonati e Serenella Messina, grazie al sostegno dell’associazione CastèVive, delle aziende e dagli abitanti di Castè.

Prenotazioni: 3319192991

www.facebook.com/teatrocortepaganini

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: