Teatro, Va in scena a — 13/12/2014 15:19

Canto di Natale di e con Fabrizio Martorelli al Tertulliano

Share

canto di natale foto

 

 

MILANO – Va in scena allo SpazioTertulliano di Milano “Canto di Natale” di Charles Dickens  (dal 10 al 14 Dicembre ore 21 (domenica ore 16,30) con Fabrizio Martorelli,  regia di Antonio Mingarelli. Drammaturgia di Fabrizio Martorelli, sonoro e musiche originali Roberto Fiore, luci di Eugenio Squeri, elementi di scena Alice Leonardi e Luca Passeri, assistente Luca Pedron.

Chi di noi vorrebbe davvero tornare indietro e trovarsi spettatore delle proprie sconfitte? Quante volte pensiamo con raccapriccio e vergogna al momento in cui abbiamo la coscienza di aver sbagliato e scacciamo via lontano quel pensiero, come se scottasse nella testa. Davanti a un brutto ricordo il nostro primo desiderio ê che il ricordo sparisca dalla nostra memoria, il secondo è quello di tornare indietro per riviverlo e poter fare diversamente.
Ebenezer Scrooge è costretto a rivivere queste febbri come nel momento in cui accaddero, rivive gli errori della sua vita, e tocca con mano quali saranno le terribili conseguenze del suo agire nel presente, ma questa coercizione è in realtà l’occasione di ravvedersi, di cambiarsi. Con lui, in questo vorticoso viaggio nel tempo, i protagonisti di questa storia fantastica saranno gli spettri, entità ormai senza vita che nella notte di Natale provocheranno il riscatto dell’uomo; i fantasmi come metafora di un’inconoscibile che permea il tempo passato presente e futuro,  sono il ‘medium’ dell’irrazionale che domina il reale. Guide attraverso la conoscenza (non la coscienza) di se stessi.
La possibilità di Scrooge è quella di permeare se stesso, di scendere fino in fondo al suo coraggio, di incontrare sè bambino, di vedere l’unica donna che abbia amato, di capire tutti gli annullamenti che ha fatto, sta facendo e farà in vita. E di superare la prova di un cambiamento con l’unica dote che i suoi visitatori ultraterreni  non hanno : l’umana vitalità

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: