Teatro, Teatro recensione — 13/05/2016 23:31

Me & Te una piccola storia d’amore

Share

CASCINA ( Pisa) – Un delicato plot narrativo, con al centro le emozioni adolescenziali del batticuore, da parte di un ragazzo al primo amore per la compagna di classe. Sullo sfondo una coppia genitoriale separata, pur tuttavia in ambasce per il figlio chiuso in camera, che comunica solo per bigliettini oscuri gettati dal buco della serratura. Una storia minimalista, quasi da fumetto o da romanzo rosa, all’apparenza, ma si sa che tutte le storie e tutti i sentimenti già sono stati scritti, ed in teatro come in altri generi, contano le competenze e astuzie lessicali. Così Me & Te firmato da Donatella Diamanti (anche direttrice artistica a cui è stato rinnovato l’incarico della Città del teatro di Cascina) e con Maria Grazia Cassalla, prova a scandagliare i sempiterni dilemmi, che accomunano da sempre generazioni di madri padri e figli, sul tema dell’amore (e del disamore) con le schermaglie le fantasie, le cotte le diatribe, i litigi, le incomprensioni, le fughe e i ritorni. Anche in questa pièce come nella realtà della vita, è sempre difficile trovare le parole per dirlo, così l’adolescente Giacomo vorrebbe rivelare il suo amore a Irene ma nella ingenuità e insicurezza combina guai, crea ambiguità ottenendo l’opposto di quanto avrebbe voluto; come nella coppia genitoriale di lui (interpretata dagli stessi due attori Annalisa Cima e Stefano Tognarelli, il lessico famigliare interrotto dalla separazione, riprende a rimodellarsi negli stessi equivoci verbali e situazionali, insomma gli stessi nodi irrisolti ed irrisolvibili del caso di coppia scoppiata ma ancora attenta e insieme almeno rispetto ai bisogni dei figli.

Me & Te  foto di Paolo Tomassini

Me & Te foto di Paolo Tomassini

I due infatti che continuano a bisticciare guardandosi e interloquendo in linguaggio cagnesco nel senso del verso dei cani quando ringhiano, ma alla fine provano a dialogare attraverso il linguaggio del figlio. Le scene si susseguono in continui rimandi fra l’emergenza attuale del ragazzo, rinchiuso in camera e i flasback delle schermaglie fra i suoi genitori a loro volta un tempo adolescenti e innamorati della stessa età del loro figlio. Il tutto ha ritmo sia nei dialoghi che nella scansione della struttura per la scena strappando sorrisi ed anche risate ad un pubblico di diverse età da nonni a bambini ancora in età pre scolare. Lo spettacolo ha ottenuto di recente un bel successo al Festival Segnali  di Milano.

Me & Te 2 foto di Paolo Tomassini(1)Me &Te
Liberamente ispirato al romanzo La vera storia d’amore di Giacomo Candulli di Elisa Rocchi
Drammaturgia Maria Grazia Cassalla e Donatella Diamanti
Con Annalisa Cima e Stefano Tognarelli
Regia Letizia Pardi
Scene Riccardo Gargiulo
Costumi Cinzia Landucci
Audio e luci Fabio Giommarelli
Produzione Sipario Toscana
Visto alla Città del Teatro di Cascina ( Pisa), il 30 aprile 2016

Share
Tags: