Teatro, Va in scena a — 09/08/2017 18:24

Orfeo ed Euridice: Cesar Brie ed Eco di Fondo ad Avvistamenti Teatrali

Share

RICADI (Vibo Valentia) – Dopo l’apertura con Alessandra Faiella in “La versione di Barbie” Avvistamenti Teatrali, il festival sulla nuova drammaturgia ideato dall’associazione Avvistamenti con il patrocinio del Comune di Ricadi e la direzione artistica di Andrea Paolo Massara, va in scena Venerdì 11 agosto  alle 21.30 all’anfiteatro Torre Marrana, il secondo appuntamento della rassegna con la compagnia Eco di Fondo in “Orfeo ed Euridice”.

 

 

Lo spettacolo è scritto e diretto da Cesar Brie: un artista passato dalla Comuna Baires, di cui è cofondatore, all’Odin Teatret fino al Teatro de Los Andes boliviano. Cesar Brie ha sempre tentato di rivoluzionare il sistema politico e teatrale, costretto all’esilio negli anni ’70 a causa delle persecuzioni contro la Comuna, arriva in Italia, casa che lo accoglie nuovamente nel 2010 quando si ritrova costretto a scappare a causa delle minacce ricevute per aver girato dei documentari sui fatti razzisti di Sucre e sul massacro di Pando, nella giungla boliviana. Pedagogo, e come autore/attore si sta dedicando alla riscrittura e rilettura dei classici in chiave prettamente contemporanea, come “Il Vecchio Principe”, omaggio all’autore de Il Piccolo Principe, ambientato in un istituto geriatrico.

 

Orfeo ed Euridice”, spettacolo finalista al Cassino Off del 2016 e selezione premio inbox 2014, è prodotto da Teatro Presente e Eco di Fondo. I due fondatori della compagnia, Giacomo Ferraù e Giulia Viana, portano in scena una storia d’amore che verrà interrotta da un incidente stradale. Quando lei finisce in coma, lui non sa più che fare. Come nel mito di Orfeo, sogna di andare oltre il regno dei vivi per portarla indietro con sé. Uno spettacolo dove la forza e la poesia del mito s’intrecciano con temi di grande attualità. Attraverso le fiabe e il mito, la compagnia Eco di Fondo porta a teatro i problemi del presente. Con “O.Z. Storia di un’emigrazione” hanno raccontato il viaggio dei migranti, attraverso “La Sirenetta” hanno affrontato le questioni dell’orientamento sessuale negli adolescenti, spettacolo patrocinato da Amnesty International Italia e EveryOne Group. Una compagnia tra le più promettenti per la nuova drammaturgia.

 

Info e prenotazioni su www.avvistamentiteatrali.it

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: