Festival(s) — 21/07/2013 20:52

Il Festival Volterra Teatro e la Compagnia della Fortezza in Santo Genet commediante e martire. 25 anni di ricerca e sperimentazione

Share

Il Festival internazionale Volterra Teatro giunto alla diciassettesima edizione va in scena dal 22 al 28 luglio 2013 con la direzione artistica Armando Punzo e l’organizzazione di Carte Blanche. Un cartellone composto da spettacoli di teatro, musica, danza, poesia, video, arte e cultura nei comuni di Volterra, Pomarance, Castelnuovo Val di Cecina, Montecatini Val di Cecina (Pisa). Fedele alla sua storica vocazione eclettica, VolterraTeatro 2013 – spiega il direttore artistico Punzo – insisterà, anche quest’anno, nel solco della contaminazione artistica e della sperimentazione più avanzata.

È all’interno di tale dimensione di poliedricità che si chiarisce la scelta, portata avanti con audacia già da diversi anni, di eleggere la poesia a spazio privilegiato della riflessione culturale coltivata dal festival che nasce in uno dei luoghi più artistici della Toscana. La poesia come dimensione trasversale in cui si fondono diverse declinazioni espressive, come sguardo inattuale e dunque lucido sulla realtà, come luogo inedito di reinvenzione dell’immaginario contemporaneo. L’evento trainante della rassegna che prevede la partecipazione di compagnie teatrali affermate, è anche quest’anno lo spettacolo della storica Compagnia della Fortezza, realtà presente da venticinque anni dentro le mura della Fortezza Medicea, uno degli spazi più innovativi della scena teatrale italiana ed internazionale.

Nata dall’intuizione di Armando Punzo, la compagnia composta da detenuti-attori del Carcere di Volterra, si è conquistata nel tempo un importante ruolo all’interno della storia teatrale contemporanea e per l’edizione 2013 presenta in prima nazionale dal 23 al 26 luglio Santo Genet Commediante e Martire – primo movimento- che si confronta con le opere e gli scritti di Jean Genet, scrittore, drammaturgo e poeta francese tra i più discussi e controversi del nostro Novecento teatrale. La regia come di consueto è di Armando Punzo. La Compagnia compie nel 2013 un quarto di secolo, e i festeggiamenti per il traguardo raggiunto si fondono, senza soluzione di continuità, con il Festival.

Jean Genet

Sulle suggestioni dall’universo di Genet, in una sorta di percorso concettuale e filosofico condiviso, si innesta il lavoro dell’artista toscano Mario Francesconi. Martedì 23 luglio va in scena in prima nazionale alle 15 nel carcere di Volterra dove è previsto anche l’incontro dal titolo “Venticinque anni della Compagnia della Fortezza. Nel corso dell’evento verrà presentato il libro “È ai vinti che va il suo amore – 25 anni di teatro della Compagnia della Fortezza di Volterra” di Armando Punzo, Edizioni Clichy e dei cd “Hamlice – Musiche sulla fine di una civiltà” e “Mercuzio non vuole morire” di Andrea Salvadori, con le musiche originali degli spettacoli della Compagnia della Fortezza Carcere di Volterra – Spazio Dalì – ore 17. Danio Manfredini presenta il recital concerto

Lolita Babilonia Teatri 

Carcere di Volterra – Spazio Leopardi – ore 18.30. Mercoledì 24 luglio Mario Perrotta in Un bèes – Antonio Ligabue/ Progetto Ligabue primo movimento. Carcere di Volterra – spazio Leopardi – ore 17.00. La compagnia Babilonia Teatri presenta Lolita – spazio Genet – ore 18.30. Mariangela Gualtieri in Le giovani parole – spazio Kafka – ore 18.30. Fabrizio Parrini presenta il reading Genet

 Mario Perrotta Un bès-Antonio Ligabue/primo movimento 

ore 18.30. La Compagnia Rodisio presenta Vecchi, pazzi e sognatori/ode alla vita, spettacolo poetico per famiglie con festa da ballo finale. Volterra – Cortile ITCG Niccolini – ore 21.30. Giovedì 25 luglio Teatro dell’Argine/Compagnia dei Rifugiati del Teatro dell’Argine in Il violino del Titanic – ovvero non c’è mai posto nelle scialuppe per tutti. Studio numero 1 per un affondamento con spettatori. Carcere di Volterra – Spazio Kafka – ore 17. Generazione Scenario 2013 presentazione degli spettacoli vincitori del Premio Scenario 2013, del Premio Scenario per Ustica e dei due spettacoli con segnalazione speciale. Carcere di Volterra – Spazio Genet – ore 17. Venerdì 26 luglio concerto lirico sinfonico dedicato ai 25 anni della Compagnia della Fortezza

Compagnia Rodisio  Vecchi, pazzi e sognatori/ode alla vita, spettacolo poetico per famiglie con festa da ballo finale. 

Sull’ali dorate. Direttore Fabiano Fiorenzani professore dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e la partecipazione di musicisti ed artisti del coro del Maggio Musicale Fiorentino, Coro S. Francesco e S. Chiara a Montughi diretto da Enrico Rotoli

Carcere di Volterra – spazio Dalì – ore 20.

Il programma completo è pubblicato su www.volterrateatro.it e www.compagniadellafortezza.org

Share