silhouettecritica — 11/07/2018 17:43

Silhouettecritica n.4 – I desideri segreti dei fossili.

Share

Silhouettecritica è una rubrica a pubblicazione periodica che, usando il linguaggio leggero e ironico della strip, riflette sugli spettacoli in scena! Per leggerla bene si consiglia di cliccare ed ingrandire l’immagine.


Maniaci d’Amore

scritto, diretto e interpretato da Francesco d’Amore e Luciana Maniaci                                                        

e con David Meden

Giovedì 12 Luglio ore 21.30 Teatro Don Bosco

Nulla è mai accaduto a Petronia. Gli abitanti sono 73, da sempre. Nessuno nasce e nessuno muore, perché nel paese di pietra non c’è acqua dunque non c’è vita.  Pania da quando ha memoria aspetta un bambino che non partorirà mai. Sua sorella Amita, l’unica donna in paese rimasta sola, senza marito, sogna di poter dar fine alle sue sofferenze, ma non potrà farlo mai. La sola occupazione concessa agli abitanti del paese è quella di guardare una serie tv, in onda da un’eternità. Un giorno però Amita, innamorata del protagonista, riesce, a furia di baci, a strapparlo dalla sua realtà e portarlo nella propria. Jhonny Water approda a Petronia. E’ un marinaio e porta con sé l’acqua. L’equilibrio del paese si inclina. Le cose iniziano ad accadere. Pania partorisce, Amita si innamora. Gli altri abitanti di Petronia scoprono le passioni, la vendetta, la colpa, i desideri, la gioia. La vita erompe. Ed è tutta colpa dello straniero venuto dal mare. Con la loro usuale mistura di livida comicità e spessore poetico, i Maniaci d’Amore  firmano un testo divertente, lieve e durissimo.

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: