COSTUME E SOCIETA', Enociboteatro — 04/08/2018 01:31

A Trieste alla scoperta di locali per il dopo-teatro: Bounty Pub

Share

RUMOR(S)CENA – TRIESTE – Da tempo c’era la volontà di scoprire locali triestini che avessero qualcosa di interessante per farli conoscere a chi, dopo essere andato a teatro, preferisce non tornare subito a casa e concludere la serata sorseggiando un buon calice di vino o una birra pregiata con cui accompagnare qualcosa di invitante per il palato.  La ricerca apparentemente semplice, ha incontrato alcuni piccoli ostacoli che ne avevano impedito finora la realizzazione, prima di tutto la difficoltà a intraprendere una ricerca come questa, volendo unire, al piacere delle papille gustative, un sostegno abile nel fermare le emozioni vissute in un ambiente conviviale con un adeguato scatto fotografico. Fabiana Stranich è l’autrice delle immagini che corredano la descrizione che ne segue. L’attenzione si è concentrata sul Bounty Pub la cui gestione non è mai cambiata dal 1984, anno della sua apertura. Si trova in via Pondares 6, zona centrale della città ed è aperto dal lunedì al sabato dalle 18 alle 2. Da poco ha inaugurato lo spazio antistante il locale con un gradevole aperitivo protrattosi a lungo grazie alla piacevolezza dell’ambiente e cui non è mancata la musica dal vivo grazie all’esibizione di Tiziano Bole alla chitarra e Eva Pascal voce solista.

foto di Fabiana Stranich

La gestione si distingue per un consapevole eclettismo capace di mettere le diverse esperienze dei componenti dello staff al servizio di una continua ricerca nel segno della qualità con una precisa volontà divulgativa, espressa in particolare nell’ambito del mondo della birra artigianale; settore in crescita anche grazie a una presenza molto qualificata di artefici e di appartenenti al MOBI – Movimento Birrario Italiano, un’associazione nazionale che da tempo si prefigge il compito di diffondere la conoscenza di una sempre più diffusa produzione non industriale. Una volta al mese il Bounty organizza delle degustazioni di birra alla presenza dei produttori (le aziende coinvolte operano in ambito nazionale e internazionale), proponendo menu creati appositamente per abbinarsi al meglio con la bevanda. In un ambiente raccolto, impreziosito da un arredamento in mogano che ricorda l’interno di un veliero, si possono assaggiare ogni sera una o più delle sette birre alla spina, molte altre in bottiglia cui si aggiunge una buona scelta di vini e di superalcolici. Altrettanta cura è data alle materie prime utilizzate per comporre il menu (anche per vegetariani e vegani)  mostrando attenzione per chi deve gestire allergie o intolleranze alimentari. Occasione non trascurabile per chi è appena stato a teatro, presentando il biglietto dello spettacolo, si ha diritto al dieci per cento di sconto sulle consumazioni.

foto di Fabiana Stranich

 

Trieste, Bounty Pub di Patrizia Carrara. Responsabile del Pub: Stefano Sartor. Cuoco: Riccardo Hrovatin. Aiuto cuoco: Stefano Vazzoler. Aperto da lunedì a sabato dalle 18 alle 2. Via Pondares 6 – tel. +39 040 762 95 (si consiglia di prenotare)

foto di Fabiana Stranich

 

Un ringraziamento speciale per la concessione delle immagini a Fabiana Stranich

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: