Festival(s) — 31/07/2016 21:09

Il Fèstival Tròia Tèatro

Share

TROIA (Foggia) – Si svolge dal 3 al 7 agosto 2016 l’undicesima edizione del Fèstival Tròia Teàtro – Tuttun’altra Troia, simbolo di un Teatro che sa sperimentare e contenitore di varie forme d’arte. Un programma di spettacoli che comprende la prosa, concerti musicali, workshop, laboratori, mostre e proiezioni, all’aperto e a ingresso gratuito per rendere accessibile la cultura a tutti. Il Festival è organizzato dall’U.G.T. (Unione Giovanile Troiana), A.c.t! Monti Dauni Associazione Culturale & Turistica e l’Associazione Teatri35 con il patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Troia. Con costanza, tenacia e passione in dieci anni questo Fèstival si è affermato come appuntamento fisso dell’estate. Dal 2005 ad oggi ha visto protagonisti 700 artisti, allestiti 300 spettacoli, 35 laboratori, 20 proiezioni. L’intento è coinvolgere la cittadinanza da vicino. Si inizia mercoledì 03 (alle ore 19.30) con uno spettacolo che è un tour teatralizzato per Troia, realizzato da A.C.T! Monti Dauni. Una rappresentazione in costume che conduce alla scoperta del paese, raccontato dagli stessi personaggi che ne hanno fatto la storia, attraverso le parole di appassionati e profondi conoscitori delle antichità del luogo. Seguirà poi il workshop di Studio ortica, che invita venti partecipanti a realizzare il picture book del Festival con i migliori scatti fotografici realizzati.

Else

Else regia di Carlo Bruni, con Nunzia Antonino

Sabato 6 al Chiostro S. Benedetto (alle ore 22.55) il debutto di Else liberamente ispirato all’opera di Arthur Schnitzler La signorina Else. Pièce interpretata da Nunzia Antonino, e diretta da Carlo Bruni. Domenica 7 (ore 22.55), Orlando furiosamente solo rotolando con Enrico Messina. L’associazione Teatri 35, con Labirinto (Chiostro San Benedetto ore 22.55) spettacolo vincitore di Teatri del Sacro 2013, dove vengono create dal vivo delle opere di celebri pittori, raffiguranti icone sacre, utilizzando una traccia musicale come partitura. Il lavoro si compone “montando” le tele sulla musica, mirando ad una crescente sincronia tra gesto, musica e aderenza iconografica. Il progetto di residenza artistica della compagnia Teatrodilina sulla storia tragicomica Gli ultimi  giorni di Pompeo, tratta dall’opera di Andrea Pazienza, di cui l’erede ha voluto concedere i diritti alla compagnia stessa. L’esibizione di Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro nel concerto-spettacolo sabato 6 agosto (ore 24 Villa – Spazio FTT016) Canti, ballate e ipocondrie d’ammore. Il surreale ironico video realizzato dal videoartista Antonello MatarazzoBallata dell’Ipocondria (del Vibrione innamorato)” vincitore il Music Video Underground di Parigi come Miglior Film Speciale. Il duo femminile Coma Berenices e del musicista Raffaele Giglio che nelle sue canzoni condensa teatro, commedia dell’arte, cinema, sceneggiata e reportage. Da giovedì 4 a domenica 7 in diverse location. Il programma prevede anche i concerti di Takabum Band, collettivo di soli strumenti a fiato e percussioni, che propone Giardino sonoro in continuo movimento una miscela di suoni funk e easy (da venerdì 5 a domenica 7) e di Giambattista Ciarmoli insieme a Francesco Lattorre in Il palpito dell’uno. L’incontro con Mario Ciarmoli, vignaiolo cantastorie che apre le porte della sua storica cantina.

Labirinto

Labirinto di Teatri 35

Piccole tragedie minimali

Piccole tragedie minimali

Il cinema: la performance live Remix the Cinema di Action 30 (alla Villa – Spazio FTT016 ore 22.00) che dà nuova vita a grandi capolavori del cinema, rielaborando immagini e suoni originali dal vivo con le tecnologie digitali del vj, della musica elettronica e del real-time processing con Luca Acito e Andrea Casati. Il gruppo musicale Mani d’avorio, di Troia, il Trio Ristoccia, 2011 e I Canta autori (Massimo Tredanari, Marco Bongo e Mauro Ciarmoli) che eseguiranno canzoni di leggendari cantautori italiani a partire da De Andrè.

Grazie alla collaborazione con Eceplast srl, potranno esibirsi le compagnie emergenti che hanno partecipato al concorso dedicato al tema dei Sentimenti. I sette finalisti, selezionati tra ben 146 candidati, proporranno i loro spettacoli durante la rassegna. In palio un premio di 1500 euro per il vincitore, valutato da una giuria di critici nazionali, e la messa in scena della pièce durante la serata conclusiva, domenica 7 alle 21.30, nel cortile del palazzo vescovile. Gli spettacoli in concorso sono: Nicola Conversano – L’albero (3 agosto ore 21.30 Cortile Palazzo Vescovile), Nastro di Mobius – La marcia lunga (3 agosto ore 22.55 Chiostro San Benedetto), Luca Avagliano – Niente Panico*vaneggiamenti di un patafisico involontario (4 agosto ore 21.30 Cortile Palazzo Vescovile), Matremo Teatro Mamma – Piccole tragedie minimali (4 agosto ore 22.55 Chiostro San Benedetto), Maurizio Borriello – Faber Navalis (5 agosto ore 21.30 Cortile Palazzo Vescovile), Melissa Lohman – Sfinge (5 agosto ore 22.15 Cortile Palazzo Vescovile), Andy Gio – A.N.S.I.A. (6 agosto ore 21.30 Cortile Palazzo Vescovile).

Orlando  con Enrico Messina

Orlando furiosamente solo rotolando   Enrico Messina

Ogni giorno si svolgerà Talking About curata da Teatri 35. incontri destrutturati tra pubblico, artisti ed addetti ai lavori per creare occasioni di confronto. Il Festival sarà inoltre documentato in tempo reale sul sito e i social network da PugliaOff e raccontato sul sito di critica e cultura media partner Rumor(S)cena.

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: