Festival(s) — 21/05/2017 22:42

Il TACT FESTIVAL di Trieste inizia con il teatro della Serbia e dell’India

Share

TRIESTE – Inizia lunedì 22 maggio la rassegna teatrale internazionale TACT Festival 2017 al Teatro Stabile Sloveno. Alle ore 18.30 la compagnia teatrale proveniente dalla Serbia, The Optimist va in scena con “Who eats bread with soup?”, regia di Tara Manić . L’opera racconta il lato oscuro e controverso delle attenzioni e dell’amore dei genitori verso i figli. Uno spettacolo avvincente, dedicato a coloro che, pur amando e rispettando i propri genitori, ammettono di essere stati influenzati dalla duplicità del loro amore. Il gruppo è formato da allievi della facoltà di Arti Drammatiche dell’Università di Belgrado. L’opera affonda le sue radici in un progetto nato nel 2016 ed è stato premiato dalla facoltà di Arti Drammatiche di Belgrado. Alle ore 21.00 la compagnia in arrivo dall’India Pratibha Sanskritik Sansthan presenta “Madhyam Vyayog”, regia di B. Singh. Una famiglia di Bramini viene catturata da Ghatotkach. Madhyam, il figlio di mezzo, si prepara a essere sacrificato. Dato il ritardo per il bagno rituale, Ghatotkach chiama furibondo Madhyam. Bhima fa riappacificare i familiari e si reca con Ghatotkach al pranzo con la madre. Lei lo riconosce come marito, la famiglia è riunita. La compagnia fondata nel 1987, lavora con arti performative come la Chhau Dance, la Odissi Dance, il Dramma e il Mimo. L’obiettivo principale è sperimentare con le opere sanscrite in chiave Chhau utilizzando gli elementi descritti nella Natya shastra (“Trattato sulle arti drammatiche”). In apertura della serata l’assessore all’innovazione Serena Tonel introduce il Festival.

 

 

Compagnia The Optimist

Il programma completo è pubblicato su www. tactfestival.org

 

 

Share
Tags: