Festival(s) — 20/07/2012 10:07

Radicondoli festival 2012 Geografie dell’anima e Premio Garrone: Ugo Chiti, Roberto Rizzente, Federica Sustersic

Share

Il Premio Nico Garrone giunge alla sua terza edizione. Il Comune di Radicondoli con il patrocinio dell’ Associazione Nazionale Critici di Teatro, in occasione dell’ Estate a Radicondoli 2012 – 26° edizione, presenta il 29 luglio alle ore a Palazzo Bizzarrini, il Premio Nico Garrone a cui seguirà l’Aperitivo Critico con il convegno: Le forme della scrittura critica sul web: questioni aperte.

In luoghi separati i membri della giuria leggono con attenzione i diversi fascicoletti di recensioni, le varie pubblicazioni che Anna Gianelli, ideatrice prima e responsabile del Premio Garrone si è fatta recapitare dai diversi critici, precedentemente segnalati da attori e registi, ma da questa edizione anche da operatori che lavorano nel mondo del teatro. Sandro Avanzo, Rossella Battisti, Enrico Marcotti, Valeria Ottolenghi, Anna Giannelli, chiariscono i diversi punti di vista, si confrontano, lasciando anche spazio a spunti di approfondimento. Un tempo lungo, quieto, come è difficile in questi tempi. Alla fine ci si trova concordi sui nomi, rileggendo magari qualche passaggio, riconoscendo competenze, originalità, valore della scrittura.

Nico Garrone era critico attento, sensibile, curioso. E anche per questa edizione farà piacere consegnare a suo nome – un vuoto che resta – il premio della critica a Federica Sustersic e a Roberto Rizzente che dopo essere stati segnalati per l’intelligenza, la cura, la passione con cui seguono il teatro, si vedranno consegnare il premio da una giuria che li ha considerati i migliori tra tanti.

 La giuria si è trovata su posizioni all’interno anche contrastanti, sulle forme della scrittura sul web. Ci sono formule standard per la critica? E’ vero che bisogna utilizzare forme veloci, spigliate, sintetiche, rischiando diversamente di perdere il lettore dopo pochi minuti? Oppure il web, quale sconfinato contenitore, può ospitare in contemporanea giudizi rapidi, sciolti, incalzanti, e approfondimenti colti, articolati, in grado anche di affrontare la complessità sia per tematiche che per forme di analisi?

Com’è ormai preziosa abitudine la consegna del Premio è anche occasione per evidenziare una questione che si avverte come urgente all’interno della comunità teatrale. Per questa edizione si è dunque pensato proprio a “Le forme della scrittura critica sul web: questioni aperte” per evidenziare i nuclei essenziali del problema e definire meglio, se non risolvere, i numerosi, complessi nodi tematici evidenziando dubbi, incertezze, ma anche, perché no, percorsi percorribili e soluzioni ipotizzabili.

Con grande serenità la scelta del Maestro. Letta la lunga lista dei nomi indicati (sempre vivace la partecipazione al Premio) subito qualcuno ha sottolineato quello di Ugo Chiti, figura multiforme del teatro, drammaturgo, sceneggiatore, impegnato contemporaneamente sul fronte del cinema e del teatro, sapendo creare eccellenti commistioni, guida, presenza stimolo all’interno di compagnie e di teatri. Immediato l’accordo della giuria.

Ci si è quindi interrogati se – pensando alla ricchezza ideativa e produttiva di Nico Garrone – Radicondoli non dovesse ricordarlo anche in altra forma, diversificando il Premio. E si è quindi pensato di conservare l’annualità per il Maestro, ma di alternare al riconoscimento ai critici “più sensibili al teatro che muta” un premio per un’opera che (saggio, video, modalità di rassegna, mostra…) abbia saputo arricchire, far crescere la cultura teatrale. Sempre seguendo le segnalazioni di chi vive all’interno del mondo del teatro, che lo ama, che lo segue con passione e assiduità.

A partire dall’edizione 2013, il Premio Garrone alternerà al riconoscimento ai giovani critici, il premio ad un saggio o video

Radicondoli festival 2012 Geografie dell’anima

 

28 luglio Piazza della Collegiata ore 21.15

Riccardo Tesi e Banditaliana Concerto

Scuderie ore 18.30 e 22.30

 

compagnia Virgilio Sieni   

Atlante del Bianco

un progetto per una compagnia formata da ragazzi non vedenti

di Virgilio Sieni, interpretazione Giuseppe Comuniello, musica Francesco Giomi

29 luglio

Palazzo Bizzarrini ore 17

Premio Garrone

Teatro ore 19.15

Pic nic in campagna

di Fernando Arrabal

con Francesco Bentivegna, Tommaso Carli, Francesco Dendi, Antonella Miglioretto

regia Francesco Dendi

 

Pieve vecchia della Madonna ore 21.15

 

 Enzo Vetrano/ Stefano Randisi Totò e Vicè di Franco Scaldati

 

Scuole Comunali ore 22.30

Veronica Cruciani

La palestra 

Scuderie ore 16, 16.30, 18

 

(La palestra Veronica Cruciani)

 

Compagnia la bella Lilia

Trimotino fiaba dei fratelli Grimm

30 luglio

Fiume Cecina ore 19.45

Riccardo Tesi

solo

Pieve vecchia della Madonna ore 21.15

Vetrano/ Randisi

Totò e Vicè

di Franco Scaldati

obelisco ore 22.30

Compagnia Attodue

in collaborazione con LaboratorioNove Form

J – Gli sguardi addosso

un progetto di Simona Arrighi, Alessandra Bedino e Sandra Garuglieri

regia Simona Arrighi

con Ilaria Cristini, Sandra Garuglieri, Riccardo Naldini, Matteo Tanganelli e Francesca Uguzzoni

drammaturgia Alessandra Bedino

Prima nazionale

31 luglio

Pieve vecchia della Madonna ore 21.15

Lucilla Giagnoni

Vergine Madre

Belforte ,casa della memoria ore 19 e 21

Luciano Bianciardi

da Quarto a Torino Breve storia della spedizione dei mille

scuderie ore 22,30

Martina Cortelazzo

The cut-tuk show 

31 luglio

Anqua

Raffaella Giordano

incamminarsi

percorso per amatori sulle tracce del proprio corpo condotto da Raffaella Giordano

1 Agosto

Piazza della collegiata ore 21.15

 Massimo Popolizio 

I Sonetti della pastasciutta 

di Aldo Fabrizi 

chitarra Marcello Miracco

teatro ore 22.30

Balkan Burger 

è la storia di Razna che visse più volte

di Stefano Massini

con Luisa Cattaneo

musica composta ed eseguita dal vivo da Enrico Fink

2 agosto

scuderie ore 21

Renato Carpentieri

Tutta una vita

studio su “L’Enciclopedia dei morti” di Danilo Kiš

drammaturgia e regia di Renato Carpentieri

Pieve vecchia della Madonna ore 22.30

Antonio Aiazzi in concerto

Colours

Immagini Sonore e Suoni Immaginari

prima esecuzione assoluta

3 Agosto

Teatro ore 21.15

 

Roberto Latini Noosfera Titanic

 

 

Pieve vecchia della Madonna ore 23.30

incontro con il jazz

con il quartetto allievi Siena jazz

e con la partecipazione di Mirko Guerrini

Anqua ore 19

Fernando Maraghini

Viaggio intorno a Cassola

voce Fernando Maraghini

sax Mirko Guerrini

Anqua ore 20

cena su prenotazione

Anqua ore 21.15

Monica Demuru

Odissea

voce e canto Monica Demuru

percussioni Cristiano Calcagnile

4 agosto

Palazzo Bizzarrini ore 17.30

incontro con Claudio Lolli

a cura di Francesco Tei

Piazza della collegiata ore 21

Claudio Lolli

Ho visto anche degli zingari felici

concerto recital

Pieve vecchia della madonna interno ore 19.30

foglie sparse

poesie dell’Abbè Pierre nel centenario della nascita ( fondatore di Emmaus)

con Monica Demuru, Fernando Maraghini

musiche originali eseguite in scena Mirio Cosottini

un progetto a cura di Massimo Luconi

scuderie ore 16, 17 e 17.30

Raccontafiabe

 5 agosto

Piazza della collegiata ore 21.15

Giulio Casale

la febbre

Centrale Enel ore 18.30

Elisabetta Salvatori

in viaggio, storie in valigia

Obelisco ore 22.30

Elisabetta Salvatori/Viola

la vita di Dino Campana

al violino Matteo Ceramelli

Tutte sere dopo le 23

dopofestival degustazione

 

Dal 1 al 5 agosto ore 23.30

Incontri con il jazz con la collaborazione di Siena Jazz

bookshoop edizioni di teatro Titivillus

c/o bottega Pacini , Piazza della Collegiata.

 

 

Share