Festival(s) — 19/08/2012 23:12

B.Motion Danza e Teatro. A Bassano del Grappa si parlano i linguaggi del contemporaneo

Share

Gli ultimi giorni di agosto segnano temperature da caldo record e la colonnina del mercurio salirà di parecchi gradi. Il desiderio è quello di stare al mare e nei luoghi dove trascorrere il proprio tempo libero in relax e nell’ozio più assoluto. Se questo però non è più possibile e per molti è una triste realtà, dovendo ritornare sul proprio posto di lavoro, tanto vale la sera uscire di casa e godersi uno spettacolo di danza e teatro contemporaneo. Il detto mens sana in corpore sana si può applicare anche in contesti differenziati da quello fisico/ginnico e mentale/intellettuale. Funziona anche a teatro e il cervello ne trae un sicuro guadagno, basta stimolarlo con i Linguaggi del contemporaneo dal 24 agosto al 1 settembre a Bassano del Grappa dove va in scena B.motion, la vetrina con il meglio della danza internazionale e del teatro di ultima generazione.

Nato come progetto parallelo dedicato ai linguaggi contemporanei nel campo della Danza e del Teatro è ormai diventato uno degli appuntamenti più attesi del festival B.motion Opera Estate. Il gradimento ottenuto grazie ad un programma coraggioso e innovativo, ha visto nel corso delle sei 6 edizioni, ospitare a Bassano alcuni tra gli artisti più interessanti e originali provenienti da tutta Europa. Il festival si apre con la danza contemporanea internazionale e a seguire con il teatro italiano di ultima generazione, arricchito quest’anno da due prestigiose presenze europee. B.motion è anche l’occasione per dare spazio alla riflessione e agli approfondimenti con la presenza della giovane critica, di studiosi e di operatori protagonisti di meeting che spaziano dai contenuti artistici a quelli gestionali, tra tutti la progettazione europea per la quale il festival ha ottenuto risultati di altissimo livello (4 progetti finanziati dalla UE).

Effetto Larsen Innerscapes

27 gli appuntamenti programmati in 9 giorni, con 15 prime nazionali e 5 coproduzioni, tra cui figurano Alessandro Sciarroni, Francesca Foscarini, Hodworks, il gruppo Anagoor di Castelfranco Veneto, la compagnia Effetto Larsen, Fatebenesorelle e Patricia Zanco, i Babilonia Teatri, Marta Cuscunà, Inquanto Teatro e i Quotidiana.com e molte altre compagnie di danza e teatro.

Hodworks Basse dance

B.motion Danza ospita quest’anno la seconda edizione del festival Spring Forward. Dal 24 al 26 agosto, 15 artisti scelti dagli esperti del network europeo Aerowaves, tra oltre 400 proposte provenienti da giovani coreografi basati in 34 paesi dell’Europa geografica. Tra un’estrema varietà di linguaggi, di temi e di stili, il programma offrirà un’occasione unica di incontro con visioni, culture e innovazioni, immersi nella danza più contemporanea.

 B.motion Teatro mette in scena la realtà dal 27 agosto al settembre. Complessità e contraddizione, verità e finzione, riferimenti classici e forme ipercontemporanee, tutto si mescola in questo grande bazar dell’immaginario. Stralci di quotidianità montati in sequenze provvisorie, pezzi di un puzzle complesso che definisce chi siamo o forse cosa siamo diventati nostro malgrado. Oppure quello che abbiamo scelto di essere, contro tutto e tutti, per mantenere la nostra unicità, per non omologarci, per resistere all’imbarbarimento che esplode intorno e dentro di noi. Un Reality Shop dove ognuno può acquistare tranci della propria storia, scampoli di felicità, disillusioni e fallimenti in formato famiglia. Il vero protagonista sarà il pubblico, interprete di un tempo presente che si consuma tra palco e realtà.

Programma Danza

 Venerdì 24 agosto

ore 19 e 22.30 CSC Garage Nardini

ALESSANDRO SCIARRONI Joseph (Italia)

Una performance che prende in prestito il nome dal patriarca biblico e si muove nell’ ambiguità dei ruoli: non sappiamo se Joseph sia l’uomo che vediamo in scena oppure uno di quegli sguardi prigionieri di Chatroulette. Identità deformate, social network in cortocircuito, possibilità dell’inaspettato, ricerca di una dimensione nuova e prodigiosa, una danza dell’immagine che coinvolge e ci fa riflettere sulle contraddizioni dell’essere sociale oggi, tra reale e virtuale.

Ore 21.00 Teatro Remondini

TABEA MARTIN Duet for two dancers (Svizzera/Olanda)

 ore 21.30 Teatro Remondini

HOWOOL BAEK NOTHING for body (Corea/Austria) prima nazionale

21.50 Teatro Remondini

JOLIKA SUDERMANN Pulse (Germania) prima nazionale

Pulse

Sabato 25 agosto

ALEXANDR ANDRIYASHKIN I will try (Russia) prima nazionale

 ore 14.30, 16.30 e 18.30 Le Bolle Nardini

FRANCESCA FOSCARINI Cantando sulle ossa (Italia)

 ore 19 e 22.30 CSC Garage Nardini

La presenza scenica di un grande talento interpretativo per una performance che analizza la voglia di fuga dai nostri punti fermi, oltre i meccanismi del controllo. Un viaggio nella forza liberatoria dell’evasione. Cosa succede quando la volontà abdica a favore dell’istinto e il corpo si lascia guidare per inerzia dal movimento stesso? Si va cercando la giusta collocazione da dare al proprio corpo, a quel corpo di cui rimangono solamente le ossa, tintinnanti come vetro.

ore 19 e 22.30 CSC Garage Nardini

ELINA PIRINEN Lover of the pianist (Finlandia) prima nazionale

 Lover of the pianist 

ore 19.40 e 23.10 CSC Garage Nardini

ALEKSANDRA BORYS Lost in details (Polonia) prima nazionale

ore 21 Teatro Remondini

HODWORKS Basse dance (Ungheria) prima nazionale

 ore 21.45 Teatro Remondini

L’energia esplosiva di quattro danzatori dà forma a una rigorosa partitura di musica e movimento. In uno spazio a metà tra il teatro e un luogo abbandonato, convivono libertà e costrizione, verità e finzione, serenità e caos. E’ lo spazio delle anime irrequiete, dove regna un’armonia distorta, che muta il rumore in una musica di rinascita.

JAN MARTENS A small guide on how to treat your lifetime companion (Belgio/Olanda) prima nazionale

 ore 22.20 Teatro Remondini

CARLES CASALLACHS Por sal y samba (Spagna/Olanda) prima nazionale

 Domenica 26 agosto ore 14, 16 e 18 CSC San Bonaventura

Por sal y samba

PABLO ESBERT | LILIENFELD Edit (Spagna) prima nazionale

 Ore 15 e 19 CSC Garage Nardini

MOR SHANI Flatland (Israele/Olanda) prima nazionale

 Ore 21 Teatro Remondini

CHIARA FRIGO Suite-Hope (Italia)

 Ore 21.45 Bassano Teatro Remondini

Un viaggio attorno al concetto di speranza, per dare nuovi significati a un termine usurato e a volte abusato. Il tempo, l’altro e la scena: tre elementi di un’indagine sospesa tra rigore e disincanto. Siamo tante figurine di carta dall’equilibrio precario, cittadini di un mondo in cui ognuno di noi prova a creare se stesso: a volte cadendo, a volte rialzandosi.

LA VERONAL Moscow (Spagna) prima nazionale

Moscow

Programma Teatro

 Lunedì 27 agosto ore 21 Teatro Remondini

ANAGOOR L.I. Lingua Imperii

Rigoroso ed emozionante il nuovo lavoro di Anagoor mescola parole e visioni, scardina generi e categorie svelando in modo definitivo un talento compositivo sorprendente. La ricerca parte da fenomeni storici acclarati, che hanno visto uomini farsi predatori di altri uomini, e nel XX secolo hanno intriso il suolo d’Europa del sangue di milioni di persone. Una ferita inferta al cuore civile di un continente, alle sue terre, ai suoi confini fino al Caucaso, intreccio fittissimo di lingue e di popoli.

leggi la recensione

 L.I. Lingua Imperii

 Martedì 28 agosto ore 21.00 Teatro Remondini

EFFETTO LARSEN Innerscapes

Una storia d’amore, lo scorrere del tempo, flashback e dissolvenze incrociate. Un viaggio nei rapporti umani, attraverso un tempo scandito dal mutamento dello spazio intorno ai protagonisti: gli amanti. Una grammatica tipicamente cinematografica, che indaga il rapporto tra le azioni e lo spazio che le contiene. Un muto contemporaneo, dove didascalia e oggetti inquadrano l’azione dei performer, svolgendo i nodi temporali e lasciando che al mutare dell’ambiente muti anche l’azione

leggi la recensione

ore 22.30 CSC Garage Nardini

OPERA /VINCENZO SCHINO Sonno

 Mercoledì 29 agosto ore 21 Teatro Remondini

FATEBENE SORELLE | PATRICIA ZANCO Medea Metamorfosi

prima nazionale

Una babele di lingue intrecciate alla musica, in un’alchimia che scuote insieme passato e presente. Una Medea contemporanea che, dopo aver perso tutto, dopo la vendetta, abbandona una realtà impostata sull’inganno… forse per un altro mondo possibile. E noi, mortali cittadini, cosa facciamo? Quando lo sguardo estraneo del potere stravolge le nostre vite fatte di cose minuscole, ma preziose, che ci permettono di appoggiare i piedi per terra e di andare avanti…

Medea Metamorfosi 

Μήδεια – Medea – Metamorfosi

regia scena drammaturgia di Zanco/Mattiu/ testo originale di Franca Grisoni MEDEA

con Roberta Guidi, Andrea Dellai, Alessandro Sanmartin, Daniele Preto,/ Elvira Gomez Espinosa De Los Monteros, Valentina Dal Mas e Patricia Zanco

musiche di Michele Braga e Enrico Fiocco/ luci Federico Fracasso/ consulenza scientifica Davide Susanetti

produzione fatebenesorelle teatro – OperaEstate Festival – Dedalofurioso/ con il sostegno di Fondazione Etica e la collaborazione del Teatro Comunale di Lonigo e Memmusic

ore 22.30 CSC Garage Nardini

QUOTIDIANA.COM Sembra ma non soffro

Giovedì 30 agosto ore 21 CSC Garage Nardini

INQUANTO TEATRO AD2012 | coproduzione

 leggi la recensione

Ore 22 Teatro Remondini

BABILONIA TEATRI Pinocchio – Il paese dei balocchi | primo studio

 Primo studio per un progetto nato dall’incontro tra gli attori della Compagnia teatrale Gli Amici di Luca (tutte persone con esiti di coma che hanno intrapreso da tempo un percorso terapeutico di cui sono parte integrante anche le attività teatrali) e Babilonia Teatri (una delle più brillanti e rivoluzionarie realtà italiane del teatro di ricerca, Premio UBU 2011). Il risultato è un percorso artistico dove la vita irrompe sulla scena con tutta la sua forza, senza essere mediata dalla finzione.

Ore 22.50 CSC Garage Nardini

TAM | ALESSANDRO MARTINELLO Iai

Azioni in scena, ispirate all’opera di Yukio Mishima primo studio – menzione speciale premio Controscene 2010. Partendo dalle Lezioni spirituali per giovani samurai e in particolar modo dall’Introduzione alla filosofia dell’azione, comincia un viaggio tra la vita, le parole, le azioni e le immagini che Mishima fa risuonare all’interno di un corpo già da tempo in continuo studio/rapporto tra presenza fisica e spazio. Nell’incontro e scontro con altre tecnologie, l’arte dell’estrazione  della spada acquisisce valore come mezzo di indagine del profondo alla scoperta dell’essere. Con Alessandro Martinello/ creazioni ed elaborazioni sonore Luca Scapellato/costumi Claudia Fabris

video di TAM

 

 

(TAM)

 

Venerdì 31 agosto ore 21.00 Teatro Remondini

MARTA CUSCUNA’ La semplicità ingannata | prima nazionale | coproduzione

 Prosegue l’indagine di Marta Cuscunà sul tema della Resistenza femminile nel nostro paese. Dopo aver indagato la storia della staffetta partigiana Ondina Petteani, questo nuovo percorso teatrale riporta alla memoria le opere di Arcangela Tarabotti, monaca di clausura dalla vocazione letteraria, e la vicenda delle Clarisse di Udine. Due esperienze di lotta e di passione che già cinque secoli fa rivendicarono per le donne un ruolo nuovo, in una società che ne mortificava ogni slancio.

La semplicità ingannata

Venerdì 31 agosto ore 22.30 CSC San Bonaventura

JESÚS RUBIO GAMO About Ofelia (Spagna) prima nazionale

 Sabato 1 settembre ore 21.00 Bassano Teatro Remondini

FAGARAZZI & ZUFFELLATO Kitchen of the future | prima nazionale

Kitchen of the future

Ore 22.30 CSC Garage Nardini (Francia)

VIVARIUM STUDIO | PHILIPPE QUESNE L’effet de Serge

Progetto Transarte Francia

 

Biglietteria Operaestate Festival Veneto

tel. 0424 524214 – 0424 519811

Via Vendrami

ni 35 (vicino Piazza Garibaldi, Bassano – VI)

dal lunedì al sabato 9.30/12.30 e 15.30/18.30

 www.operaestate.it

 

 

 

 

Share