Festival(s) — 13/06/2017 23:08

Il Pistoia Teatro Festival nella Capitale italiana della Cultura 2017

Share

PISTOIA – Nasce nella città Capitale Italiana della Cultura 2017 il Pistoia Teatro Festival, ideato dall’Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale. Dal 18 al 25 giugno 2017 vanno in scena 14 titoli tra cui 4 prime nazionali. Gli artisti hanno creato i loro spettacoli per il Festival e due laboratori gratuiti dedicati allo “sguardo” e al “racconto”, rivolti a giovani, una giornata di incontro incentrata sulla storia del “Nuovo Teatro” e alle permanenze, discontinuità e metamorfosi della scena attuale, a partire dalla recente pubblicazione del volume Cento storie sul filo della memoria. Il “Nuovo Teatro” in Italia negli anni ’70 (Titivillus, 2017).

Il Festival vuole avere delle caratteristiche di dialogo con alcuni degli spazi architettonici di Pistoia, con i quali gli artisti si confronteranno secondo una relazione vitale e reciproca: la Fortezza Medicea di Santa Barbara, il Teatro Manzoni, la Villa e il Parco di Scornio l’antico Spedale del Ceppo con il suo Teatro Anatomico del ‘700 il Piccolo Teatro Mauro Bolognini, il Funaro Centro Culturale, la Chiesa di San Michele in Cioncio, la Biblioteca Fabroniana, il centro espositivo di arte contemporanea Palazzo Fabroni e Palazzo De’ Rossi. Inserito nel “Dossier di Pistoia Capitale Italiana della Cultura” rappresenta il naturale approdo di un lavoro pluriennale che ha visto l’Associazione Teatrale Pistoiese rinnovarsi profondamente e rafforzare le proprie attività, e per questo il MiBACT ha riconosciuto l’ATP nel 2015 quale Centro di Produzione Teatrale. Inserito nel cartellone di Teatri di Confine 2017 prosegue la collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

La Signorina Else

 

Al Teatro Anatomico dello Spedale del Ceppo Federico Tiezzi presenta La Signorina Else di Arthur Schnitzler, coproduzione Compagnia Lombardi-Tiezzi e Associazione Teatrale Pistoiese (prima nazionale, 13 giugno – 2 luglio, ore 21. Il vangelo secondo Judah (prima nazionale, domenica 18 giugno, ore 21.30), testo, di Stefano Massini. Mise en espace a cura di Claudia Sorace (Muta Imago) con le musiche evocative di Enrico Fink. Con Luigi Lo Cascio e Ugo Pagliai

Il progetto speciale di Virgilio Sieni, Fregio e Cammino Popolare. Atlante di gesti edificato da cittadini e giovani danzatori, che sigla la conclusione del Festival e di Cantieri del Gesto_Pistoia, il percorso triennale tecnico-umanistico di formazione e trasmissione, ideato da Sieni per la città e realizzato in collaborazione con l’Associazione Teatrale Pistoiese. Venerdì 23 e sabato 24 giugno, ore 20 e, in replica, ore 20.45.

Cammino popolare coreografia su musiche eseguite dal vivo da Naomi Berrill. Domenica 25 giugno, ore 11,30, Piazza Giovanni XXIII. La ferita della bellezza, testo di Luca Scarlini da un’idea di Massimo Grigò, anche interprete assieme ad Annibale Pavone e Maurizio Rippa, per la regia di Giovanni Guerrieri. Prima nazionale, 22 e 23 giugno, ore 19 e sabato 24 giugno ore 21.30, Chiesa di San Michele in Cioncio. Omaggio alla scrittrice pistoiese Gianna Manzini (1896-1974). Renata Palminiello interpreta in forma di lettura il romanzo Ritratto in piedi: dal 19 al 21 giugno, ore 19, Piccolo Teatro Mauro Bolognini,

 

Lucrezia Guidone ( foto Achille Le Pera)

Teatri di Confine 2017

Teatri di Confine 2017, la rassegna organizzata con Fondazione Toscana Spettacolo onlus: Kepler-452 con La rivoluzione è facile se sai come farla, regia di Nicola Borghesi, (martedì 20 giugno ore 22.30). Gran Glassé (prima nazionale, giovedì 22 giugno, ore 22.30) con Gli Omini e gli eXtraLiscio, orchestra punk da balera, accomunati dalla voglia di riqualificare il concetto di popolare, con un teatro nato dalla gente e fatto per le persone, e una musica, a proprio agio nella più rinomata balera come centro sociale.

Ascanio Celestini propone lo studio per il suo nuovo spettacolo Che fine hanno fatto gli Indiani Pueblo? storia provvisoria di un giorno di pioggia (venerdì 23 giugno, ore 21.30). Lunedì 19 giugno (ore 19, ingresso gratuito), Accènti on Air, a cura di Straligut, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani al Centro culturale Il Funaro.

L’arte del teatro, scritto e diretto da Pascal Rambert, prodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione/Triennale Teatro dell’Arte/Teatro Metastasio di Prato. Protagonista Paolo Musio mostra un attore spiegare al suo cane in cosa consiste l’arte dell’essere attori. Cristiana Morganti con A Fury Tale mercoledì 21 giugno ore 21.30, Teatro Manzoni.

 

 

L’arte del teatro Lucrezia Guidone (foto Achille Le Pera)

Una città a misura di bambini è una città migliore per tutti. Il Pistoia Teatro Festival per i bambini propone due coproduzioni con Sotterraneo e I Sacchi di Sabbia con Il giro del mondo in 80 giorni – Kids, concept e regia Sotterraneo, mercoledì 21 giugno, ore 18,15; ingresso gratuito.  Premio Eolo Awards 2017 come Miglior compagnia di Teatro di Figura, I Sacchi di Sabbia con I 4 moschettieri in America, (venerdì 23 giugno, ore 16 e sabato 24 giugno, ore 18, Piccolo Teatro Mauro Bolognini)

 

Il giro del mondo in 80 giorni Teatro Sotterraneo foto di Ilaria Costanzo

I Quattro moschettieri in America – I Sacchi di Sabbia (foto E. Pona)

 

 

Programma completo pubblicato su www.teatridipistoia.it

Ti potrebbe interessare anche...

Share
Tags: