Festival(s) — 06/07/2017 19:48

Edizione n. 47: Santarcangelo Festival “energia contagiosa”

Share

SANTARCANGELO (Rimini) – La 47esima edizione di Santarcangelo Festival si inaugura con Terra Bruciata. Molotov Cocktail Opera, di Markus Öhrn, allo Sferisterio (ore 23.00 ingresso gratuito); un rituale poetico per voci soliste, coro e due lanciatori di “cocktail molotov” realizzata dall’artista svedese, insieme al compositore e direttore Arno Waschk, su libretto del poeta bielorusso Uladzimir Niakliaeu. L’inaugurazione degli Habitats che caratterizzano questa edizione, spazi aperti e fruibili. Il Museum of Nonhumanity, aperto al pubblico dal 23 giugno, si potrà visitare ogni giorno negli spazi del Supercinema, dal 7 al 16 luglio, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23 (con due visite guidate alle 11 e alle 17): il progetto, curato dalle artiste finlandesi Terike Haapoja e Laura Gustafsson, indaga la costruzione nei secoli del confine immaginario tra umano e non umano, e le conseguenze, spesso funeste, di questa distinzione- Alle 15 alla scuola Elementare Pascucci, apre l’Openlove Point di Macao, collettivo milanese che condurrà un laboratorio libero sul rapporto tra produzione artistica e sostenibilità dal titolo Robot+Syndicate.Qui il collettivo Azdore ha in gestione un bed and breakfast per artisti. Eva Geatti con la mostra d’illustrazioni dal titolo Il crepuscolo è dei poeti e degli appartamenti, visitabile ogni giorno dalle 17 alle 21 in Piazza Ganganelli.

 

 

Il collettivo finlandese WAUHAUS invita a prendere fiato e a rilassarsi nella tenda di decompressione Play House collocata nel giardino del Musas, accessibile dalle 17.30 alle 20, da venerdì 7 a domenica 9. I Ogni giorno (escluso lunedì), dalle 19 alle 23 allo Spazio Saigi, il giardino sensoriale degli australiani Pony Express, per la prima volta in Europa: Club Ecosex è un’immersione totale nella natura, un’esperienza erotica verde in simbiosi con fiori, piante e terra.

 

R.OSA 10 esercizi per nuovi virtuosismi Claudia Marsicano

Alle 19.30 al Lavatoio Chiara Bersani e Marco D’Agostin presentano l’anteprima del loro primo lavoro The Olympic Games, un’allegoria dei giochi olimpici che, ripercorrendo la liturgia delle cerimonie di apertura e richiamando le competizioni sportive, lascia intravedere contraddizioni e finzioni dell’età contemporanea. Alle 21 sempre al Lavatoio va in scena lo spettacolo della coreografa Silvia Gribaudi, interpretato da Claudia Marsicano: R.OSA – 10 esercizi per nuovi virtuosismi che esplora con irriverenza le potenzialità espressive del corpo, giocando con il significato e il senso dei ruoli; l’attrice sul palco esprime bellezza e virtuosismo, coinvolgendo il pubblico con il suo carisma esplosivo e caricandolo di energia.

Marco D’Agostin  Matteo Ramponi Chiara Bersani Olimpic Games

 

Piazza Ganganelli è la “sala a cielo aperto” che ospita una selezione del programma di Cinema Ritrovato, con un film diverso ogni sera, in collaborazione con la Cineteca di Bologna. Venerdì 7 luglio, alle 21.30 – Lumiere! La scoperta del cinema, di Thierry Fremeaux. In Piazza delle Monache alle 22 si esibirà la cantautrice americana Baby Dee, poetica, ironica, struggente e graffiante, capace di arrivare al cuore con la sua dolcezza unita a una forte presenza scenica e all’abilità d’intrattenere il pubblico. Dalla mezzanotte la festa si trasferisce a Imbosco, il Circo nel Parco Baden-Powell, un tendone bianco e rosso nascosto in una radura segreta che ospita ogni sera un DJ Set diverso; aprono le danze le trascinanti Playgirls from Caracas, in consolle da mezzanotte all’alba.

Tra gli artisti invitati figurano Francesca Grilli con The forgetting of air , Non scuola Teatro delle Albe con Oz, i Motus con Über – Raffiche, Compagnia Simona Bertozzi /Nexus  con And it burns, burns, burns

 

Il programma completo è pubblicato su  www.santarcangelofestival.com

info@santarcangelofestival.com

tel. 0541.626185

 

 

 

Share
Tags: