Festival(s) — 29/06/2017 17:14

9 registe donne alla Biennale Teatro di Venezia scelte da Antonio Latella

Share

VENEZIA – Al 45 esimo Festival Internazionale del Teatro “Atto primo. REGISTA”  il neo-direttore Antonio Latella presenta un panorama europeo attraverso nove registe donne perché in loro “è più facile, anche in un breve tempo, intravedere la nascita, o meglio, l’evoluzione dei linguaggi”. Di Cracovia, Maja Kleczewska Leone d’argento 2017 inaugura con The Rage (25-26 luglio, Teatro Piccolo Arsenale) di Elfriede Jelinek, scritto dopo la strage di Charlie Hebdo a Parigi. Ene-Liis Semper, nata a Tallin nel 1969, è invitata con Filth (26 luglio, Teatro alle Tese) e El Dorado, the Clowns’ Raid of Destruction (27 luglio, Tese dei Soppalchi). Un percorso in quattro spettacoli è affidato alla francese Nathalie Béasse: Le bruit des arbres qui tombent (28 luglio, Teatro Piccolo Arsenale), Tout semblait immobile (30 luglio, Tese dei Soppalchi), Roses (29 luglio, Teatro alle Tese), Happy Child (31 luglio, Teatro Piccolo Arsenale).

The Rage ©Natalia_Kabnow Biennale Teatro Venezia 2017

Per l’Italia, ci sono Maria Grazia Cipriani, fondatrice del Teatro del Carretto con la trilogia Biancaneve, Pinocchio, Le Mille e una Notte (1-3 agosto) e Livia Ferracchiati con Peter Pan guarda sotto le gonne (3 agosto, Tese dei Soppalchi), semifinalista al Premio Scenario, e Stabat Mater (4 agosto, Tese dei Soppalchi). Sono invitate poi la regista di prosa e d’opera Anna Sophie Mahler; dall’Olanda, Suzan Boogaerdt & Bianca Van der Schoot; la bavarese Claudia Bauer.  Lungo l’arco del Festival – dal 25 luglio al 12 agosto – una installazione di Katrin Brack, figura importante della scenografia europea e Leone d’oro alla carriera, sarà nel foyer del Teatro alle Tese.

El Dorado, the Clowns’ Raid of Destruction ©Tiit Ojasoo Biennale Teatro Venezia 2017 Ene-Liis Semper

You know I’m No Good, famoso singolo di Amy Winhouse, è il titolo della maratona finale in scena che raccoglie in un unico spazio e senza soluzione di continuità gli esiti dei 9 laboratori di Biennale College–Teatro. Un programma strutturato in diverse fasi nell’arco di un biennio è invece dedicato da Biennale College–Teatro alla figura del regista: al termine verrà selezionato un unico regista – tra i 18 e 30 anni – che realizzerà e presenterà il suo spettacolo nella Biennale Teatro 2018.

Biennale Teatro Venezia (dal 25/7 al 12/8) www.labiennale.org

Share
Tags: