Categoria: Teatro recensione

Il montaggio delle attrazioni

Il montaggio delle attrazioni

PISTOIA – A Pistoia, in piazza del Duomo, è andato in scena Obludárium, lo spettacolo dei Fratelli Forman che affascina gli adulti, diverte i bambini e sarebbe piaciuto perfino a Ėjzenštejn. Direttamente da Praga, il Forman Brothers’ Theatre monta le tende in piazza del Duomo, a Pistoia, per regalare cinque giorni di magia fin de siècle a un pubblico incuriosito […]

Read more ›
Santo Genet: vite bruciate piene di desiderio d’amore.

Santo Genet: vite bruciate piene di desiderio d’amore.

VOLTERRA – Per la prima volta sono testimone di uno spettacolo dentro il Carcere di Volterra, dunque entro per la prima nella Fortezza. Mi accorgo che devo soppesare le preposizioni e gli avverbi – dentro, nel – perchè la prima sensazione, nonostante la gentilezza degli organizzatori e degli agenti di custodia, è che vai a rinchiuderti tu stessa assieme a […]

Read more ›
Sketches: la moltiplicazione dei linguaggi al Mittelfest

Sketches: la moltiplicazione dei linguaggi al Mittelfest

CIVIDALE DEL FRIULI – Della parte del poema di Goethe in cui Faust seduce la ragazza, viene rovesciato il punto di vista: non quello del seduttore, ma quello di Gretchen, per noi Margherita. E il fulcro dell’episodio (che inizia così: “Bella signorina, mi permette di offrirle il mio braccio e la mia compagnia?”) viene come protratto nel tempo o fuori […]

Read more ›
Pinocchio#2

Pinocchio#2: quando il teatro vive in carcere

SOLLICCIANO (Firenze) – Quando, da molto tempo , ti rendi conto che aver da sempre frequentato in Toscana i lavori teatrali all’interno dei carceri di Pisa, Volterra Firenze, Arezzo, Prato e da ultimo Pistoia, e i tentativi fruttuosi, secondo una politica della Regione, nata col progetto Porto Franco nel 1999. Un’idea lungimirante, legata alla consapevolezza e necessità dell’integrazione politica sociale […]

Read more ›
Giancarlo Godio

Chilometro zero: Giancarlo Godio il cuoco stellato

BOLZANO – Sul palco a introdurre lo spettacolo “Chilometro zero” un rappresentante di Slow Food, associazione fondata da Carlin Petrini nel 1986, centomila membri in centocinquanta paesi, per promuovere nel mondo il cibo buono, pulito e giusto. Buono perché di qualità, e per i valori identitari e affettivi che lo connaturano, pulito perché ecosostenibile e rispettoso dell’ambiente, giusto perché conforme […]

Read more ›
Un Dolore sotto chiave in “odore” di Pirandello ovvero  la morte è una credenza

Un Dolore sotto chiave in “odore” di Pirandello ovvero la morte è una credenza

Napoli– Il Teatro Festival di Napoli ha talora suscitato perplessità  nel voler inseguire, ad ogni costo, le generiche direttrici di un’internazionalizzazione autoreferenziale, perdendo di vista la specificità di una tradizione che nella sua universalità ancestrale potrebbe, invece, trovare il segreto della sua affermazione. Il Dolore sotto chiave in salsa pirandelliana per la regia di Francesco Saponaro, visto la settimana scorsa, sembra […]

Read more ›
L’incedere, ad ogni passo, è una possibile caduta scongiurata

L’incedere, ad ogni passo, è una possibile caduta scongiurata

PONTEDERA – Se tutto si disfa, si sfa, si scioglie, si squaglia, si distrugge, l’unica salvezza sono le ali, le altalene per prendere il vento in faccia, farsi Icaro sfidando il Sole, volteggiare, issarsi, librarsi cercando quell’ossigeno che la Terra, sembra, non contenga più. La suggestione, che ha in sé “Era” nella doppia valenza “epoca storica” ed il fiume della […]

Read more ›
(crediti di Mario D'Angelo)

Attenti ai “Vicini”, possono essere reali o immaginari…

BOLZANO – Il tema dei vicini di casa il cinema lo ha spesso affrontato: quante sono le pellicole dedicate – spesso anche drammatiche – al vicinato, agli inquilini della porta accanto. Una realtà sociale indagata da registi di fama mondiale. La cinematografia ha creato capolavori assoluti come “L’inquilino del terzo piano”, un film del 1976: thriller psicologico a sfondo horror, […]

Read more ›
Maledetto sia il traditore della sua patria !

La “Morte” in scena che fa “rinascere” ogni volta

FIRENZE – Una ex stazione dei treni e la nuova Opera di Firenze: la Leopolda e un nuovo spazio per accogliere la musica lirica e quella sinfonica. Potremmo definirla la “seconda casa” in alternativa allo storico Teatro Comunale. Una sera di maggio, con temperature quasi estive, due eventi culturali si contendevano il pubblico fiorentino e anche da altre regioni, chi […]

Read more ›
Può essere “Be Normal” una vita non realizzata ? Lo decide il nostro daimon

Può essere “Be Normal” una vita non realizzata ? Lo decide il nostro daimon

“Prima della nascita, l’anima di ciascuno di noi sceglie un’immagine o disegno che poi vivremo sulla terra, e riceve un compagno che ci guidi quassù, un daimon, che è unico e tipico nostro. Tuttavia, nel venire al mondo, dimentichiamo tutto questo e crediamo di essere venuti vuoti. È il daimon che ricorda il contenuto della nostra immagine, gli elementi del […]

Read more ›