Categoria: Recensioni

Thyssen: la perdita del lavoro e della propria identità

Thyssen: la perdita del lavoro e della propria identità

PERUGIA – Di lavoro si può morire?: Sì, può succedere. La perdita del lavoro può provocare una perdita della propria identità? Sì, anche questo, ma cosa c’entrano una piscina, un costume da bagno e delle paperelle di plastica con tutto questo? Nello spettacolo Thyssen, di e con Carolina Balucani diretta da Marco Plini, queste cose apparentemente così distanti tra di […]

Read more ›
Lolo è passato di qui, lasciando una traccia indelebile.

Lolo è passato di qui, lasciando una traccia indelebile.

MILANO – “Il marito di Lolo” di Antoine Jaccoud è passato di qui: sala Trenoblu, teatro Franco Parenti di Milano. Più esattamente, la trasposizione teatrale di “Je suis le mari de Lolo”, tradotto da Colette Shammah e diretta da Andrée Ruth Shammah , e sopratutto, è passato un André Borlat, splendidamente interpretato da Pietro Micci. Col suo solo strumento corporeo, […]

Read more ›
Lluis Pasqual ripercorre la memoria di Eduardo con seduzione e divertimento

Lluis Pasqual ripercorre la memoria di Eduardo con seduzione e divertimento

BARCELONA (Spagna) –  “El desesperado esfuerzo que realiza el hombre intentando dar un significado a la vida es teatro”. Lluís Pasqual pone una celebre frase di Eduardo De Filippo come incipit del suo spettacolo, “A teatro con Eduardo”, messo in scena al Teatro Lliure di Barcelona per un mese di repliche e un grande successo. Per un pubblico affascinato dalla […]

Read more ›
Le Metamorfosi diventano “epic dance”

Le Metamorfosi diventano “epic dance”

COPENAGHEN – Le Metamorfosi di Ovidio, rutilante affresco di miti fondanti della cultura greca, poi acquisiti dalla letteratura latina tra l’ultimo avanti e il primo secolo dopo Cristo, sono un serbatoio inesauribile di spunti per il teatro aperto alla danza e alla musica. In Italia sono state affrontate in tempi recenti dal teatro-circo di Giorgio Barberio Corsetti, a Siracusa e […]

Read more ›
All’incontro del mito, Cantami Orfeo del Teatro del Lemming

All’incontro del mito, Cantami Orfeo del Teatro del Lemming

VICENZA – Un coinvolgimento più che emotivo, esperienziale dell’evento, in cui lo spettatore è chiamato a partecipare alla storia raccontata. Questa è una delle proposte che da tempo orienta la produzione del Teatro del Lemming. Entrano venti gli spettatori previsti per ogni replica e  vengono accolti dal buio all’interno dello spazio. Il regista  invita a lasciare su delle panche gli […]

Read more ›
Pixel - Danzatori e pixel (Photo Raoul Lemercier)

Danzando con “Pixel” nel mondo dei sogni

Danzando con i Pixel: un mondo dei sogni, un paesaggio impalpabile e immaginifico di corpi fisici e corpi digitali VICENZA – Il Teatro Comunale di Vicenza, moderna e imponente architettura teatrale, simbolo di una voglia di riscatto e affermazione del teatro come linguaggio vivo che parla alla società contemporanea, ospita, a conclusione della sua stagione di danza, una sorprendente e […]

Read more ›
Foto di Federico Pedrotti

Un “delitto” di una “periferia semiseria” tra identità e nazionalismi

BOLZANO – Un microcosmo capace di rispecchiare una complessa realtà sociale, culturale, etnica; nelle sue identità linguistiche differenti, capaci di suscitare conflitti ideologici e politici, separare e dividere la gente che abita una terra di confine: è la provincia Alto Adige – Südtirol, a statuto autonomo insieme al Trentino. Un piccolo “pianeta” che ruota intorno ad un chiosco, dove fino […]

Read more ›
AMLETO FX: “essere o non essere” è un dilemma contemporaneo

AMLETO FX: “essere o non essere” è un dilemma contemporaneo

MILANO – Poche immagini restituisco il deformante senso di estraneità che dà la solitudine, quanto la stanza di Arles del celeberrimo dipinto di Van Gogh. Poche situazioni sociali della contemporaneità, del resto, ci parlano dell’asfissia dell’isolamento relazione, quanto il fenomeno dell’ “Hikikomori”, uno spaccato dell’oggi, che sempre più spesso riguarda non soltanto la fascia adolescenziale: trincerarsi nella propria dimensione domestica […]

Read more ›
Il dramma “incompiuto” dei Giganti rinasce e deflagra nell’ interpretazione di Latini

Il dramma “incompiuto” dei Giganti rinasce e deflagra nell’ interpretazione di Latini

MILANO – Una drammaturgia esplosa, deflagrata e in qualche modo “offesa”, questo “I giganti della montagna” di Luigi Pirandello, che Roberto Latini porta in scena, assumendosene l’onere di adattamento, regia e interpretazione attorale. E’ come uno squadernemento “dentro alla testa”. Della scrittura originaria non restano che brandelli appesi a una struttura onirica e a quadri; stracci rimasti impigliati in rovi […]

Read more ›
foto  crediti di MasiarPasquali

Un’Opera da tre soldi fedele ma senza passione

MILANO – Un Opera da tre soldi più pensata che sentita si direbbe, quella che per la regia di Damiano Michieletto,  è in scena al Piccolo Teatro Strehler di Milano fino all’11 giugno. La tesi da dimostrare è che il mondo, ieri come oggi, ai tempi del marxista Brecht come ai nostri pentastellati, è in mano agli affaristi più squallidi, […]

Read more ›