Autore: francesca romana lino

Nelle “Memorie” c’è tutta la vita di un attore: Giorgio Albertazzi

Nelle “Memorie” c’è tutta la vita di un attore: Giorgio Albertazzi

MILANO – C’è una specularità fin troppo esplicita fra il protagonista di “Memorie di Adriano” di Marguerite Yourcenar e il canuto attore, che lo fa rivere in scena in questi giorni al Teatro Franco Parenti. E’ un Giorgio Albertazzi sorprendente, a ben pensarci: classe 1923 e ancora la voglia e il coraggio di salire sulla scena: nonostante “i limiti imposti […]

Read more ›
“Assenti per sempre”: storie di desaparecidos da non dimenticare

“Assenti per sempre”: storie di desaparecidos da non dimenticare

MILANO – E’ una strana drammaturgia, quella di “Assenti per sempre” – di e con Umberto Terruso, visto in uno dei tanti spazi off, in cui si dipana il teatro indipendente milanese. Strana già per il tema: i desaparecidos, una pagina della storia contemporanea, situata qualche decennio fa – e migliaia di km più a sud di questa nostra società abituata […]

Read more ›
foto di Diego Steccanella

Il cannibalismo emotivo di coppia: scene di vita surreali

MILANO – “Chi ha paura di Virginia Woolf?” ovvero del cannibalismo emotivo di coppia – che serpeggia sotto al perbenismo delle convenzioni sociali. La tematica, è vero, risulta forse un po’ più legata alle dinamiche emancipatorie di quei favolosi anni “60, in cui le donne, stanche di vedersi stereotipate nel cliché di ‘figlie di’ o ‘mogli di’, iniziavano a riconoscere […]

Read more ›
Jesus dei Babilonia Teatri: ” un elastico teso e rilasciato”…

Jesus dei Babilonia Teatri: ” un elastico teso e rilasciato”…

MILANO – E’ un elastico continuamente teso e rilasciato, questo “Jesus” dei Babilonia Teatri – un biglietto di andata e ritorno fra pop e popolaresco, in cui i lustrini di una Chiesa-show business si mescolano all’autenticità di una pietà popolare, che sa invece di piccole cose ancora raccontate in dialetto. E si affretta a rivendicarlo “anca lü, Jesus”, per bocca […]

Read more ›
Un Amleto “Cinetico” e divertente “giocattolo”

Un Amleto “Cinetico” e divertente “giocattolo”

MILANO – Sembra un divertente giocattolo, questo “Amleto” portato in scena dal Collettivo Cinetico, al Teatro Franco Parenti. E di giocattoli se ne intendono, loro, basti pensare a quel “Cinetico 4.4” espressamente immaginato come un gioco da tavolo: una sorta di brainstorming guidato con l’intento di recuperare parole chiave e mappe mentali indispensabili a costruire una performance. Si gioca in 4, ma, al di […]

Read more ›
“Senza filtro”: un atto d’amore per Alda Merini

“Senza filtro”: un atto d’amore per Alda Merini

MILANO – “Senza filtro” fa venire in mente le sigarette – o forse, chissà, quel modo di porsi di fronte alla vita senza diaframmi, protezioni, sovrastrutture.  E “Senza filtro” di Fabrizio Visconti e Rossella Rapisarda – regista, l’uno, attrice, l’altra di questo toccante monologo –, i significati li unisce un po’ tutti e due. Ci parla di Alda Merini – […]

Read more ›
Rooms 2.0 parla emotivamente ai giovani

Rooms 2.0 parla emotivamente ai giovani

MILANO – Preceduto da un’eco di riconoscimenti – menzione speciale “Premio Giovani Realtà del Teatro” 2013, vincitore Bando “La città infinita” 2014, vincitore Bando “Direction Under 30” 2014 – “Rooms 2.0” è approdato a Campo Teatrale di Milano l’8 aprile 2015, dove resterà in scena fino a domenica 12. E’ un lavoro di giovani. Sono tutti mediamente under trenta: i […]

Read more ›
Svenimenti: in tre creano l’immaginario cechoviano

Svenimenti: in tre creano l’immaginario cechoviano

MILANO – Sono tre, gli attori in scena in “Svenimenti”: Elena Bucci e Marco Sgrosso – regista, la prima, oltre che elaboratrice del progetto drammaturgico, insieme a Sgrosso – e Gaetano Colella, collaboratore storico della compagnia teatrale Le Belle Bandiere. Sono solo tre, ma riescono a restituirci un immaginario molto più variegato, che arriva fin a sdoppiare personaggi unici, nella […]

Read more ›
Sono “intellettuali” che sembrano fare “molto rumore per nulla”

Sono “intellettuali” che sembrano fare “molto rumore per nulla”

MILANO – In scena al Teatro Sala Fontana di Milano dal 12 al 29 marzo, “Le intellettuali” di Molière nell’adattamento registico di Monica Conti gioca su alcune linee di lettura principali. Anzi tutto la mancanza di veri e propri protagonisti – meglio, ciascuno lo è, a turno, nello snocciolarsi di scene ed eventi, capaci di mettere l’accento ora su questo […]

Read more ›
Fuckme(n): tre prototipi virili per tre autori

Fuckme(n): tre prototipi virili per tre autori

MILANO – “Fuckme(n)”, in scena al Teatro Out Off di Milano, dal 10 al 15 marzo, è un testo composito. Intanto perché, pur nato da una commissione unica – di Renata Ciaravino, compagnia Dionisi/Festival Mixité -, va a chiamare a raccolta tre drammaturghi distinti.  Sono Massimo Sgorbani, Giampaolo Spinato e Roberto Traverso, a cui vien chiesto di declinare una propria idea […]

Read more ›